E' innegabile che il nuovo social network di Google goda dei favori della critica. Se sia un innamoramento precoce e con la maturità del mezzo si perderanno i facili entusiasmi è presto per dirlo. Da registrare questo coro di lodi che arrivano da più parti.

Facebook, qualche giorno fa ha introdotto un sistema simile di controllo della privacy, mutuato da Google + che permette di scegliere, per ogni update, a che gruppo di utenti rivolgersi. Quelli di Facebook hanno detto che era programmato da tempo, ma pare difficile sostenere che non sia stato fortemente ispirato dal sistema delle cerchie di Google+

Pete Casmore, fondatore di Mashable, spende la sua a favore di G+. Elenca 10 cose che Google fa meglio di Facebook.

1. Le cerchie
Tutti gli utenti di G+ sono innamorati del sistema di gestione dei contatti. Ogni contatto va all'interno di una o più cerchie a cui poi l'utente destinerà azioni o messaggi. Sostituisce le "amicizie" di Facebook e i "follower" di Twitter. In pratica le cerchie sono le etichette che ogni contatto si becca, stile "famiglia" o "colleghi" Il fato che ogni update debba indirizzarsi ad una cerchia o a tutte (con una azione attiva da parte di chi aggiorna lo status, la foto, condivide in link o altro), trasforma le cerchie in canale di streaming differenti.

2. Privacy
I profili di Google+ non possono essere private. Tuttavia con il sistema delle cerchie è molto facile controllare a chi dire una cosa e a chi no. Il controllo totale sui propri post è un deciso passo in avanti.

3. Post più lunghi e ricchi
Twitter può anche essere il re della brevità ,a vuoi mettere avere la possibilità di allungare un po' la frase ed essere più completi? Decisamente un vantaggio. La brevità è una scelta, non un obbligo.

4. Non c'è pubblicità
Attualmente non c'è pubblicità Facebook ne è zeppo da anni, Twitter sta ingranando bene su questo versante. E al momento la situazione è che tra i social di successo, Google non ha la pubblicità. Nulla è per sempre, sopratutto quando si ha a che fare con il più grande gestore di pubblicità si Web...

5. Videochat di gruppo
Avviare una videochat con altre 10 persone è una cosa abbastanza facile, basta un click per creare una stanza. Questa è una cosa su cui Google+ ha preso un bel vantaggio, soprattutto considerando che il partner di Facebook per la videochat è Skype e Skype la chat di gruppo la fa pagare. Google ha già fatto sapere che vuole permettere alla chat di gruppo di guardare assieme un filmato di Youtube. Chili di socialità in arrivo.

6. Non c'è Farmville
Da poco Google+ ha aggiunto la possibilità di entrare in un'area giochi, dando un pulsante dedicato nella sua linea di comando (vicino alle cerchie, allo stream, alle foto...). Ma è un'area a parte: la gestione dei giochi non è irritante ed invadente come quella su Facebook.

7. Foto migliori
Alcuni utilizzatori sono pronti a scommettere che Google+ diventerà il leader del mercato per la condivisione delle foto. Gallerie a pieno schermo e una comunità attiva con alcuni dei fotografi più popolari del web può sicuramente aiutare in questo settore.

8. Uno staff disponibile
Chi ha detto che  i social network non hanno bisogno di un customer service? I creato di Google + sono attivi sul servizio e rispondono alle domande e ai criticismi. Google + vuole essere "collaborativo".

9. Meno incasinato
Forse è perchè non c'è la pubblicità ma per mlti utenti di Google + uno dei punti di forza del servizio è che è molto più pulito ed asettico rispetto a Facebook: non c'è nulla che distra dai contenuti.

10. L'integrazione con gli altri prodotti di Google
I fan degli altri servizi di google (Gmail, calendar, documents...) sostengono che Google + è il modo per avere sempre l'accesso comodo ed integrto con gli altri prodotti di google.

L'utente Josiah Stone ha scritto una frase che suona pressapoco così: loro hanno ogni altra cosa, per la maggior parte...e si tratta solo di farle diventare sociali"

e poi c'è un 11° punto, che non si esplica: è nuovo :-)

L'opportunità di partire dopo anni con una nuova lista di amici, senza spam, senza pubblicità, con un'interfaccia pulita è un'esperienza nuova per tutti quelli di noi che hanno speso anni mantenendo profili sugli altri siti.

 

Fonte CNN