[Riprendo un articolo pubblicato in inglese su http://internationaldigitalmarketing.com/ che ho trovato molto interessante e lo integro con quello che dice Google...]

Google places consigli

Il 20% delle ricerche su Google sono sulle location, sui luoghi e una pagina su 13 di risultati mostra una mappa.
Visto che il 96.63% degli utenti clicca i risultati della prima pagina, è ovvio che apparire sulla mappa visibile in alto, prima dell'elenco dei risultati della ricerca, porta immensi benefici per il business locale.

Imotori di ricerca danno priorità alla ricerca delle aziende locali che sono registrate in Google Places: un'ottima idea è quella di iniziare creando un profilo per il proprio business.
cos'è Google Places?
Un elenco gratuito di aziende che permette ai proprietari di attività commerciali locali di creare un profilo della propria azienda con le informazioni necessarie, offerte, immagini e recensioni.
Questo permette di localizzare l'azienda su Google Maps.

Ci sono 10 piccoli trucchi per incrementare il ranking della propria pagina su Google Places e aiutarla ad avere maggiore visibilità. Vediamoli insieme.

1. Inserire le parole chiave nella descrizione dell'attività

Nelle pagine di Google Places c'è la possibilità di presentare la propria attività con un massimo di 200 lettere. Bisogna assicurarsi che vengano incluse le parole chiave principali, ma senza che diventi una sterile lista di keywords…Scrivete una presentazione chiara, non troppo articolata e ricordate che non va indirizzata solo al motore di ricerca ma anche ai navigatori.

2. Non aggiungere keywords che non siano congrue con la vostra attività.

Non è affatto una buona idea aggiungere keywords che non siano presenti nell'attuale nome/presentazione della propria azienda.
Google è intelligente, riconosce la corrispondenza semantica tra quello che scrivete e il contenuto del vostro sito, quand'anche lo stesso nome della vostra azienda; Googje vigila accuratamente per evitare che gli utenti imbroglino in qualche modo.
A breve termine fare i furbi sarebbe vantaggioso, ma si rischierebbe di essere beccati e puniti.

3. Usare categorie e termini generici per descrivere la vostra attività.

Creando la propria pagina Google Places, si ha la possibilità di includere un massimo di 5 differenti categorie per descrivere i servizi e i prodotti offerti.
Rendere le descrizioni più generiche dà la possibilità di aumentare il proprio rank.

4. Creare un profilo per ogni punto vendita

Oltre ad aggiungere link al vostro sito web, o recensioni dei clienti, è anche possibile e necessario includere indirizzi, numeri telefonici e altre informazioni rilevanti sul come contattarvi.
Pertanto se la vostra attività ha diversi punti vendita, la cosa migliore sarebbe creare un profilo distinto per ognuno di questi.
Al momento c'è un po' di incertezza sulla possibilità di farlo, dal momento che le linee guida di Googe Places dicono che dovrebbe rappresentare una sola azienda.
Tuttavia il punto fondamentale nell'utilizzare Google Places per le ricerche locali, sta nel rappresentare il mondo offline in rete: quindi se avete diversi punti vendita da promozionale dovreste essere in grado di includerli nella vostra pagina rispettando comunque le linee guida.
Google verifica con voi i dati e voi siete in grado di chiedere direttamente se sia o meno possibile andare avanti.

5. Includere il vostro brand o attività anche nelle liste di altri business o aziende

Avere il proprio brand tra elenchi di attività professionali è importante perché Google prende informazioni anche da queste liste per verificare che i contatti siano gli stessi e aggiunge queste liste al vostro profili di Google Places.
Assicuratevi che che tutte le informazioni sul vostro business che create nelle altre liste siano valide.

6. Diversificare e pianificare gli aggiornamenti di contenuti in maniera intelligente

E' molto meglio pubblicare regolarmente nuove informazioni, che lanciarne una grande quantità nello stesso momento.
Non dimenticate che i motori di ricerca e soprattutto Google controllano costantemente spam e le frodi online.
Questo vuol dire che alcune azioni possono essere considerate sospette e di conseguenza punite.
Non vanno dimenticati nemmeno foto e video, in quanto Google Places consente la pubblicazione fino a 10 foto e 5 video, questo forse va ad inficiare il ranking, ma sicuramente renderà più attraente la vostra pagina ai navigatori.

7. Approfittare degli aggiornamenti in tempo reale

Google ha recentemente aggiunto la possibilità di postare aggiornamenti in tempo reale sulla pagina Google Places, questo vi consente di promuovere offerte, sconti, eventi e omaggi, oltre a fornire incentivi con l'aggiunta di tagliandi anche appositamente formattati per telefoni cellulari.
E' un modo fantastico per parlare direttamente con i propri clienti che non sono ancora vostri followers su FB o Twitter.

8. Convincere i clienti soddisfatti a pubblicare le loro recensioni

La partecipazione e la condivisione dei clienti soddisfatti è un modo semplice ed efficace di sviluppare un'ottima reputazione professionale non solo su Google Places, ma anche in elenchi di attività o web site esterni che potete linkare alla vostra pagina. Non solo vi offre la possibilità di dare una prova di dinamicità ai nuovi potenziali clienti, ma vi aiuta ad ottenere i risultati nel ranking.
Per ricevere recensioni, inviate e-mail ai vostri clienti nuovi o attuali, o invitate i navigatori dei social network come FB e Twitter a lasciare commenti. Oppure invitateli a farlo di persona quando vengono nel vostro negozio, offrendo per esempio punti o sconti speciali quando torneranno la volta seguente.

9. Integrare i social networks con Google Places

Google Places è un valido strumento per promuovere e includere link dalla vostra piattaforma e i social network sono il modo migliore per veicolare il traffico di visitatori verso la vostra pagina Google Places.
Come anticipato prima, si possono richiedere le recensioni dei clienti tramite i social network, e viceversa, con gli aggiornamenti in tempo reale di Google Places è possibile informare i navigatori della pagina Google Places riguardo le promozioni su Facebook.

10. Monitorare costantemente e informazioni della vostra pagina su Google Analytics

Non dimenticate di analizzare i dati statistici e le informazioni su Google Analytics. Alcuni dati come quante volte è stato trovata la vostra attività tramite ricerca su Google, quali keywords sono state utilizzate per trovarvi, e anche da dove arrivano le persone che hanno navigato la vostra pagina sono importantissimi.
Questi dati sono molto utili per poter valutare, capire e imparare il comportamento degli utenti, cosa che vi permette di migliorare il ranking nei motori di ricerca.

Google stesso da una serie di consigli per far trovare la propria attività commerciale (il seguente testo proviene dalle FAQ di Google Places)

Assicurati che la tua scheda sia completa e accurata.

  • Includi informazioni opzionali, come immagini e video, per aiutare la tua scheda a distinguersi dalle altre.
  • Aggiungi informazioni come orario di apertura, opzioni di pagamento e dettagli aggiuntivi che agevolino la scelta degli utenti tra i risultati della ricerca.
  • Assicurati che la posizione della tua attività commerciale sulla mappa sia corretta in modo che gli utenti possano trovarti.
  • Ricorda che puoi sempre trascinare l'indicatore della mappa sulla posizione esatta della tua attività commerciale.
  • Assicurati di indicare il sito web ufficiale dalla tua attività commerciale come home page, perché Google utilizza le informazioni della tua home page come aiuto per migliorare i risultati di ricerca.
  • Non dimenticarti di dare un occhiata alla Search Engine Optimization Starter Guide (in lingua inglese) per apprendere come Google
  • esegue la scansione e l'indicizzazione del tuo sito web.
  • Naturalmente assicurati che il nome dell'attività commerciale, l'indirizzo e il numero (o i numeri) di telefono siano corretti.
  • Scegli le categorie specifiche più appropriate per la tua attività commerciale.
  • Scegli una categoria dall'elenco di quelle suggerite per aiutare Google a visualizzare la tua attività commerciale per le ricerche pertinenti (se Google Places non suggerisce una categoria adatta alla tua attività commerciale, puoi inserirne una personalizzata).
  • Non avere paura di scegliere categorie specifiche invece che generiche. È importante che le categorie siano accurate e descrivano precisamente la tua attività commerciale. L'algoritmo di ricerca di Google mostra agli utenti che cercano "Negozi di libri" anche attività commerciali relative a categorie più specifiche come "Negozi di libri usati", "Fumetti" e "Negozi di libri rari".
  • Stabilisci una presenza sul Web solida e accurata.
  • Assicurati che le informazioni sulla tua attività commerciale presenti sul web siano precise e cerca di correggerle se non lo sono. Google migliora i risultati delle ricerche utilizzando informazioni sulla tua attività commerciali raccolte in tutto il web.
  • Incoraggia i tuoi clienti a scrivere recensioni o commenti sui blog riguardo la tua attività commerciale. Google utilizza anche questo tipo di informazioni per migliorare i risultati di ricerca.
  • Fai diventare la tua attività un luogo preferito su Google.
  • Identifichiamo le attività commerciali locali più popolari in base alla modalità di ricerca di tanti utenti di Google di maggiori informazioni su un'attività commerciale, di indicazioni stradali per raggiungere l'attività e altro ancora. Puoi ottenere questi dati relativi alla loro attività commerciale in seguito alla verifica della relativa scheda gratuita su www.google.com/places.
  • [fonti: http://internationaldigitalmarketing.com/2011/03/02/top-10-seo-tips-to-optimize-your-google-places-page/; http://www.google.com/support/places/bin/answer.py?hl=it&answer=148047&rd=1 ]

Ti interessa un aiuto per il business online della tua azienda?
Contattami ora!
Ogni giorno che perdi su web regali clienti ai tuoi concorrenti

[easy_contact_forms fid=2]