campagna social media marketingI processi coinvolti nella creazione di una campagna di social media sono stati oggetto di varie discussioni che spesso sono state sollevate su come portare avanti queste campagne in modo efficace.
Jeff Bullas ci porta alcune considerazioni dopo una discussione con Fi Bendall.
L'approccio di Bendall richiede la definizione iniziale di una serie di linee guida per essere poi in grado di misurare il successo della campagna.
Richiede anche che venga svolta un'approfondita ricerca prima che la campagna venga implementata.
Di seguito una panoramica dei suoi processi e delle sue strategie.

Punto 1: Fate ricerca per preparare il campo

Questo punto include le seguenti attività:

  • identificare i canali di social network, ovvero chi sono i nostri "dirimpettai" nei social networks, i trend setter esterni etc...
  • identificare le abitudini degli attivisti online di vostro interesse secondo i segmenti
  • identificare gli opinion leader del gruppo - questo si può fare avendo come obiettivo le persone che spesso offrono consigli o alle quali viene chiesto un aiuto relativo al settore tramite auto designazione (scala dell'opinion leader), Informatori Chiave, Attività professionale, Traccia Digitale e Sociometria
  • identificare le migliori pratiche di social media marketing rispetto ad ogni gruppo e alle loro abitudini
  • ascoltare e monitorare il tono della comunicazione online, affinché qualunque materiale social che creiamo sia in linea con le comunità online

Punto 2: Siate diligenti

Non bisognerebbe intraprendere nessuna campagna di social media senza la giusta diligenza.
Sono le comunità e non le organizzazioni a possedere i canali social.
Una giusta diligenza sui social network significa' "ascoltare".
Fornendo un punto di vista chiaro su "Che cosa ci frulla per la testa"; "Quali sono le nostre leve emotive"; "Come parliamo, in che tono e in che lingua"; "Dove bazzichiamo in rete?"; "Che cos'è il "vicinato sociale" online?".

La ricerca e la preparazione creano le basi per ogni strategia e raccomandazione e sono anche dei processi di analisi continua per mantenerci al passo con la nostra azienda e i suoi pensieri, per offrire il messaggio giusto e il giusto coinvolgimento nel momento giusto, il tutto per riuscire ad essere più virali possibili.

Punto 3: Monitorate i blog e fornite feedback:

  • per essere in grado di usare i blog per svolgere una ricerca continua, seguendo i thread delle conversazioni e per seguire quelli che fanno tendenza e rendere queste persone dei propugnatori della vostra causa
  • postando feedback, aiutando i vostri clienti con il training per condurre una prassi continua di postback e implementarla
  • fornendo relazioni di monitoraggio istantanee
  • monitorando le attività tramite l' accesso ai vostri stessi strumenti analitici per vedere dove si riveleranno le vostre capacità di attrattività e il vostro successo
  • misurando il volume di traffico
  • separando il volume di attrattività generato dall'attività di social media marketing dal normale traffico
  • misurando l'impatto dell'attività di social media marketing

Punto 4: Impegnatevi con i blog

Ci impegneremo con specifiche persone appartenenti alla comunità dei blog per creare una conversazione nuova ed estremamente emozionante, oltre a utili contenuti per il pubblico della rete che è più ampio rispetto alla classica base di sostenitori che già possedete. Creeremo un dibattito per il più vasto pubblico possibile che potrebbe non essere al corrente su certi problemi. Proporremo questi problemi in modo inequivocabile tramite cronache in diretta dal forte impatto emotivo alle quali loro si potranno connettere. Comprenderemo l'arco emotivo durante la prima fase iniziale di ricerca sull'attività, perché faremo loro delle domande.

Punto 5: Create delle relazioni con i consumatori di social media online attraverso:

  • l'ascolto delle conversazioni online
  • l'identificazione degli opinion leader
  • lo sviluppo di un contenuto basato su ciò che si è appreso
  • la vostra identificazione come una risorsa
  • un supporto per i vostri clienti che vi aiuterà a costruire la vostra personalità online attraverso il programma di training
  • la pubblicazione del contenuto RSS
  • l'uso del vostro contenuto generato da utente su social media, tagliato e riproposto per le Relazioni Online con i Consumatori

Punto 6: Ottimizzate il Social Media:

  • aumentando la capacità di attrarre link
  • facilitando l'applicazione di tag e la scelta dei preferiti
  • ricompensando i link in entrata
  • facendo viaggiare il vostro contenuto
  • implementando la strategia di inserimento "keyword"
  • incoraggiando il mash-up
  • sviluppando link contestuali all'interno del corpo del contenuto
  • usando la strategia delle citazioni

Punto 7: Fate un resoconto

  1. La relazione benchmark sul passaparola pre-attività verrà offerta all'inizio della ricerca
  2. Relazioni istantanee continue per misurare i risultati. Le relazioni misureranno il social media marketing e il successo per quanto riguarda i vostri sostenitori.
  3. assicuratevi che i check e i benchmark siano abilitati:
      • usando "aree controllate" dove la campagna passaparola si svolga per misurare l'effetto della campagna stessa
      • misurando i cambiamenti del passaparola prima e dopo le azioni e monitorando il passaparola online per misurare i cambiamenti del tasso di passaparola
      • monitorando i tassi delle raccomandazioni e come esse cambiano nel corso del tempo
      • includendo un elemento online che permetta l'uso di statistiche web e feedback online per misurare il raggio d'azione e il livello di partecipazione
      • dando informazioni sul comportamento del brand nei confronti dell'ambiente e sull'impatto del brand come risultato del nuovo metodo di contatto social
  4. Relazione finale
    In breve, quali dovrebbero essere gli sbocchi del social media marketing?
    • dovrebbe ampliare la comunicazione oltre i tradizionali confini delle organizzazioni
    • dovrebbero parlare con la voce delle persone
    • dovrebbe avere come obiettivo le persone più influenti
    • dovrebbe incoraggiare il coinvolgimento con le persone
    • dovrebbe essere sensibile al "linguaggio social"
    • dovrebbe creare un'autenticità critica
    • dovrebbe farci diventare altamente interconnessi
    • dovrebbe fare viaggiare in fretta le notizie
    • dovrebbe rendere il feedback e l'interazione parti fondamentali delle vostre attività

 

Giovanni Fracasso: consulenza e formazione SEO, Social Media Marketing - E-commerce - Webmarketing Vicenza