[post di Omri Yacubovich | Head of Marketing @ Commerce Sciences]

Sappiamo che i test A/B sono un fattore cruciale per il successo di un Ecommerce. Ma sappiamo altrettanto bene che il loro utilizzo possa spaventare i piccoli commercianti. Infatti, nonostante siano riconosciuti come una best practice e che il 75% tra i Top 500 rivenditori al dettaglio di internet utilizzi una piattaforma di test A/B (Econsultancy), possono essere difficili da impiegare all’inizio.

Ci sono però molti vantaggi nell’usare gli A/B test come parte integrante della strategia di ottimizzazione della conversione di un Ecommerce:

  • Consentono di misurare accuratamente le differenze di prestazione
  • Sono il modo migliore per determinare cosa funziona e cosa no
  • Un test A/B ti aiuta a decidere come, quando e dove spendere il tuo budget

So che lo hai già sentito dire prima, ma chi vende tramite un sito di e-commerce deve vivere seguendo il mantra che "tutto deve essere testato." Se ti stai chiedendo da dove cominciare, qui ci sono 11 idee da testare per ottimizzare la conversione del tuo Ecommerce:

1. Utilizza un software di mappatura del calore come parte della strategia di A/B testing.

Questo tipo di software (si pensi a Crazy Egg, tra gli altri) può dare una comprensione più chiara

di come i visitatori interagiscono con il tuo sito web. Questo può essere particolarmente utile se si sta testando modi di visitatori che scorre attraverso il vostro carrello della spesa, per esempio.

idee ab test: mappatura

2. Esegui un sondaggio con i clienti attuali.

Quale modo migliore per ottenere un feedback di prima mano se non parlando con le persone che hanno acquistato da te in passato? Chiedi il loro parere su uno o più argomenti: questo ti darà una migliore comprensione di ciò che preferiscono.

3. Utilizza Google Analytics.

Questo non è sicuramente l'unico strumento di analisi disponibile per i webmaster, ma è quello più popolare. Puoi utilizzare i dati derivanti dai test A/B a tuo vantaggio.

4. Sperimenta con gli A/B test le varie combinazioni di colori del tuo sito.

Tu lo conosci il colore che può generare una maggiore conversione? Sperimenta una serie di colori diversi, testando di volta in volta per vedere quale sfumatura genera i migliori risultati.

5. Apporta modifiche al layout per l'ottimizzazione della conversione del tuo e-commerce.

E’ facile rimanere bloccati sulle proprie convinzioni. Dato per scontato che tu non voglia abbattere e ricostruire da zero l'intero sito, apportare solamente delle sottili modifiche al layout in base ai risultati dei test può, nel lungo periodo, aiutarti a capire meglio ciò che i visitatori stanno cercando.

A volte tutto ciò che serve è semplicemente eliminare quei dettagli che sono percepiti come degli ostacoli sul percorso verso la conversione.

idee ab test: comparazione Comparazione test A-B.

6. Fai dei test A/B utilizzando diverse combinazioni di immagini e video.

Immagini e video possono avere un enorme impatto sui vostri tassi di conversione. Prova a testare una pagina senza immagini e video con una pagina con una sola immagine, con più immagini o con un’immagine insieme ad un video: una volta terminato il test, saprai come utilizzare e combinare queste tipologie di media per ottenere i risultati migliori.

7. Esegui dei test A/B su dei piccoli cambiamenti.

A volte sono i cambiamenti più piccoli a produrre i maggiori risultati. Ad esempio, cambiare il colore di un titolo può avere un impatto più efficace che riprogettare l'intero layout. Inizia con piccoli cambiamenti e poi comincia a sviluppare la tua idea da lì.

8. Sperimenta una grande varietà di contenuti per l’e-commerce.

Non importa cosa stai vendendo, i visitatori in genere leggono sempre la descrizione che dai dei tuoi prodotti prima di prendere una decisione d'acquisto. Sperimenta con diverse descrizioni di prodotto. Più corta è meglio? Più dettagli migliorano il tasso di conversione? Non saprai la risposta giusta fino a quando non proverai con diversi tipi di contenuti.

idee ab test

I principali player di e-commerce come Amazon testano di continuo i loro contenuti per determinare quali ottimizzazioni hanno il massimo impatto sul CRO (Converse Rate Optimization). E anche tu dovresti iniziare a farlo.

9. Usa gli A/B test per analizzare il tuo carrello della spesa.

Quali cambiamenti puoi apportare al tuo processo d’acquisto per migliorare l'esperienza del cliente? Ad esempio, potresti eliminare un passaggio per accelerare la chiusura della vendita. Prova una serie di processi di checkout differenti per determinare quale diminuisce l’abbandono del carrello (che rimane un grave problema per molti rivenditori online).

10. Incorpora una riprova sociale per ottimizzare la conversione.

I visitatori sono più predisposti alla conversione quando si utilizza una riprova sociale, ad esempio una recensione scritta o video? Gli acquirenti online spesso hanno più fiducia nel fare un acquisto quando si rendono conto che altri hanno fatto lo stesso.

11. Ottimizza tutta l’architettura del sito.

Di più non è sempre meglio nel caso delle vendite on-line. Prova a testare il design attuale del tuo sito rispetto a un approccio più minimalista. “Tagliare” sul disordine potrebbe aumentare il tuo tasso di conversione.

Conclusione

Utilizzare i test A/B non è un metodo che si adopera oggi per poi dimenticarlo domani. Si dovrebbe "sempre essere in  fase di test" in qualche modo o forma. Nel farlo, puoi contattare un consulente ecommerce per farti guidare e scoprire Commerce Sciences per semplificare il tuo lavoro.