aumentare fan Facebook costa

Aumentare fan su Facebook per la propria pagina  è un'operazione estremamente dispendiosa e con un ritorno estremamente basso in termini di di visibilità.
Aumentare i fan della propria pagina aziendale di Facebook con un'operazione mirata all'accrescimenti costa.
Pubblicare un contenuto e diffonderlo a pagamento costa molto meno, la spesa a contatto, è decisamente più bassa.
E visto che anche creare contenuti costa...ottimizzate almeno il risultato di tale spesa
Lasciate perdere il calcolo sul Ritorno dell'Investimento (ROI) sui fan.
Ma prima...pagate anche per produrre contenuti interessanti (content marketing prima del social media marketing)...

La vostra attività social costa in termini di contenuti da produrre prima di arrivare sui social.
Non potete aprire una pagina su Facebook e non avere contenuti (vostri) da proporre.
Potete fare pure a meno di qualsiasi pensiero sociale se non avete nulla da condividere.

Si devono prima realizzare contenuti interessanti, contenuti che piacciono al potenziale target (=che li trovi utili o divertenti, che siano interessanti o di svago...), contenuti che però non ti allontanino dal tuo brand (voglio dire: puoi anche pubblicare le stesse cose di "Tua Madre è leggenda" ma magari non è tatto in armonia con quello che vendi, con la tua rete commerciale, con i tuoi dealer, distributori o clienti finali... o forse sì, e in questo caso hai una gran fortuna)

Devi essere coerente con i tuoi prodotti, con la tua identità, non uscire troppo dal seminato: altrimenti il contenuto realizzato non porterà nulla in più.
Anzi, solo fan, condivisione e rumore di persone assolutamente disinteressate a quello che fai.
Che è un po' come parlare al muro

Produrre contenuti costa, dicevamo.
Costa ideazione, brainstorming, piano editoriale, ricerca di fonti ed informazioni, tempo effettivo per scriverli, revisione, scelta di immagini. E quando i contenuti sono fotografia costa produrle. Se sono infografiche di più. Se sono video, Dio mi aiuti.

Condividere contenuto costa.
Se fai alta moda non mi metti le foto dei gattini sul water, anche se pagherebbe in reach e condivisione del tuo messaggio. Trovare su web contenuti che possono essere associati alla tua azienda e che possono veicolare messaggi in linea con la tua strategia di comunicazione, che riescano a produrre condivisione ed interesse, che riescano a catturare l'attenzione e fan non è per nulla banale. Dovrebbe essere un'attività pianificata e fatta con grande attenzione, estremamente fresca e senza troppe procedure di approvazione.

E a fronte di questo lavoro, in quanti daranno il like alla tua pagina di Facebook perché hai scritto o condiviso qualcosa di estremamente interessante?

E allora può costare in termini di pagamento a Facebook per uscire come proposta a pagamento a tutto il tuo target profilato per ottenere nuovi Like alla pagina.
E costa.

La parte drammatica alla fine, è che dopo che hai pagato il content manager, il social manager e l'advertising su Facebook, ti trovi in una situazione estremamente frustrante: solo una piccola percentuale dei tuoi fan vede un nuovo contenuto quanto lo pubblichi.
Secondo statistiche attendibili oggi solo l'1-3% dei fan vede apparire sul loro stream il contenuto pubblicato da una pagina. Percentuale che riesce ad alzarsi con like, condivisioni e commenti.
Questo però necessita un contenuto "che spacca" - anzi che "spakka" - e che tutti vogliono condividere...ma quante aziende hanno questo genere di contenuti? E, soprattutto, quanti contenuti di questo genere possono approntare?

Quindi, pagate. Pagate per raggiungere un pubblico più ampio. Non avete altra scelta.

Costa meno pagare per raggiungere tante persone con un contenuto studiato ad hoc che pagare per aumentare fan Facebook del vostro brand, che, poi, comunque, non vedrebbero i vosti post se non promossi in pagamento

Non mettete tra i gli obiettivi  monitorare il numero di fan (KPI) per calcolare il ROI della vostra azione social e sgobbare per aumentare fan Facebook.
Serve solo a stimolare il vostro ego.
A meno che l'ego non sia tra le caratteristiche del vostro brand! (penso ad un brand con profitti che vanno al pubblico finale e sono su un mercato ipercompetitivo...ma per quelli, se siete interessanti e avete i contenuti giusti, i fan DEVONO arrivare da soli...)

CONCLUSIONE
Quindi, che dire?

1. Analizzare quali contenuti produrre e produrli nel miglior modo possibile DOVETE farlo e quello vi costerà. Vi costerà il tempo e l'impegno di qualcuno in grado di studiare quali produrre, come produrli e, appunto, realizzarli. Ed aggiungetici il vostro tempo (o quello di qualcuno all'interno della vostra azienda) tempo per mettervi in relazione con chi lo dovrà fare.
[e quando scrivo la parola CONTENUTI sto pensando a qualsiasi cosa, non necessariamente solamente ad articoli fatti di testo]

2. Utilizzare i canali social per dialogare con un pubblico interessato ad acquistare il vostro prodotto, B2B o B2C che sia, DOVETE farlo e quello vi costerà. L'analisi della tipologia di materiale da condividere, la frequenza, lo studio dei risultati (quando anche la gestione diretta delle pagine e degli account) sarò il costo da affrontare. Ed aggiungetici il vostro tempo (o quello di qualcuno all'interno della vostra azienda), per dargli un supporto.

3. La pubblicità per raggiungere il vostro potenziale cliente con i contenuti prodotti DOVETE farla e quello vi costerà. Magari vi costerà anche qualcuno in grado di capire quali contenuti promuovere, con quanto e a chi. E, analizzando i risultati, saper tarare le azioni seguenti.

Ottimi  contenuti, il giusto modo di condividerli e promozione di quanto proposto: queste le tre chiavi della vostra azione di marketing contenutistico a monte e di social media marketing a valle.
Il tutto spolverato con una strategia credibile ed efficace.

MIRANDO alla DIFFFUSIONE del messaggio.

I fan arriveranno da soli, se tutto viene fatto nel migliore dei modi.
Non forzateli.
Sono soldi buttati.

I fan su Facebook sono sopravvalutati

PS: Ovviamente pagare per raggiungere un pubblico più ampio della vostra potata naturale con contenuti "ad minquiam" (latinorum che non esiste ma che probabilmente riesce a passare nel suo significato intimo profondo) sarebbe una follia senza senso.

Per CONSULENZA e FORMAZIONE per il SOCIAL MEDIA MARKETING della TUA AZIENDA clicca qui.