social media marketing

I proprietari di piccole imprese potrebbero pensare che Instagram sia proprio il contrario di una mecca per la vendita al dettaglio: Amanda Wilson, proprietaria di un negozio, ha dimostrato il contrario, con il suo account è stata tra i primi a dimostrare che si può fare business su Instagram.

Wilson, autoproclamatosi "una drogata” di Instagram, utilizza il sito di social media per vendere i prodotti del suo negozio di mobili vintage a Cincinnati .

Instagram non ha la funzione del "carrello" che permette la vendita diretta alle aziende, ma questo non ha fermato Wilson dal farlo diventare una macchina da soldi. E non solo Instagram le permette di vendere i prodotti a distanza, ma ha anche aumentato il traffico e la reputazione nel suo negozio a livello locale.

"Non credo che molti imprenditori pensino ad Instagram come ad un modo per aumentare le vendite" dice "ma fidatevi di me, ero allibita quando ho venduto il mio primo articolo su Instagram... e funziona".

Vuoi conoscere i suoi segreti? Ecco alcuni consigli utili direttamente dal guru del restauro di mobili che ha trasformato Instagram in uno strumento "caldo" di vendita al dettaglio.

1- Il business su Instagram parte da molte foto e di qualità

instagram business

“Le immagini sono un piacere per gli occhi e su Instagram le persone vanno per vedere foto belle:  avrai quindi bisogno di immagini di alta qualità  dei tuoi prodotti” dice Wilson.
Consigliamo di fare tre o quattro foto di ogni prodotto, perché è possibile caricare le immagini anche in seguito, dopo averle fatte.
E’ possibile scattare una foto di un solo prodotto, o di un gruppo con più prodotti insieme, come Wilson ha fatto con queste immagini del tavolino.
Realizzate diverse immagini con scenari e posizioni diverse dei vostri prodotti .
"Cercate di essere creativi, ma non sacrificare la chiarezza per la creatività" dice Wilson "La gente scorre un sacco di foto su Instagram e se volete che si fermino a guardarle devono essere interessanti e comprensibili."

2- Posta foto con gli hashtag

“Una volta che hai realizzato un po’ di immagini dei tuoi prodotti , pubblicale sull’account della tua azienda, ma non dimenticare di utilizzare gli hashtag” spiega Wilson .

"Le persone usano Instagram come un motore di ricerca, e se volte che i vostri articoli appaiano nelle loro ricerche, dovete utilizzare gli hashtag”.

Ad esempio, quando Wilson ha postato questa immagine per vendere i due vasi, ha usato questi hashtag : #hingestore #vintage #flowers #vases #splashofcolor .

Un utente di Instagram può cercare utenti o hashtags . Un acquirente in cerca di vasi potrebbe cercare hashtags per vasi d'epoca . Dal momento che Wilson ha incluso #vintage e #vases nella descrizione della foto, i vasi verranno visualizzati nei risultati di ricerca di quell’acquirente.

3- “Ingaggia”con gli acquirenti

Fare business con Instagram è possibile, ma tutto sta nel saper coinvolgere i propri clienti, dice Wilson, che ha allarmi impostati sul suo telefono cellulare per fargli sapere se a qualcuno piace una foto o commenta una foto.

"Se un cliente fa una domanda, rispondo immediatamente", racconta Wilson "Anche se un acquirente lascia un messaggio che dice ' Questo è cool' si dovrebbe rispondere subito. Sareste sorpresi da quante volte una semplice risposta si trasformi in una vendita in un nuovo cliente”

Quando Wilson ha postato una foto di un cuscino elefante, un acquirente ha lasciato un messaggio dicendo: "Oh, io lo voglio." Wilson ha risposto subito con " Sei fortunato, è in vendita”. Il cliente ha detto a Wilson che si sarebbe potuto fermare nel suo negozio per comprarlo.

business su instagram

4- Rendi tutto facile per i clienti

Se un cliente è pronto ad acquistare, bisogna essere il più accomodanti possibile.
Wilson racconta che i suoi clienti a lunga distanza possono pagare tramite PayPal e lei gli spedisce gli oggetti. E poi usa Instagram per comunicare al cliente quando l'oggetto viene spedito. .

"Farò di tutto per vendere i miei prodotti" dice "voglio che i miei clienti siano felice così saranno più propensi a ritornare sul nostro account di Instagram o direttamente in negozio quando avranno ancora bisogno di qualcosa"

5- Vuoi davvero fare business con Instagram? Premia i tuoi clienti

Ogni volta che un acquirente tagga un altro amico in un post, Wilson ricompensa con una carta regalo. Ed è capitato che poi, quando la persona taggata ha acquistato, ha ringraziato pubblicamente l’acquirente che lo aveva taggato.

Quando un cliente ha taggato un suo amico in una foto di una vestito vintage su Instagram , Wilson ha lasciato un messaggio pubblico ringraziando il cliente e gli ha dato una carta regalo $ 5 da utilizzare per il suo prossimo acquisto .

"Se un acquirente tagga un amico, si sta esponendo con un altro possibile nuovo cliente del tuo negozio. Merita un pubblico ringraziamento. Inoltre, se altri vedono che sei disposto a dare buoni sconto magari faranno lo stesso”.

Business su Instagram

6- E... devi dedicarci impegno

Wilson aggiorna il suo account Instagram ogni tre-sei ore. E' un investimento di tempo, ma un investimento che pagherà, assicura .

Lei stima che le vendite siano aumentate del 20 per cento da quando a iniziato ad utilizzare Instagram e il traffico nel suo negozio fisico è aumentato del 30 per cento: tutto grazie ad Instagram.

"La gente viene e mi mostra una foto postata su Instagram di un prodotto particolare e mi chiede se è ancora disponibile" dice, “Inoltre vendo a persone che vivono lontane almeno due o tre oggetti ogni settimana. Ecco tutte le prove di cui ho bisogno per continuare ad investire il mio tempo su Instagram”.

[Da: http://www.verticalresponse.com/blog/how-to-use-instagram-to-sell-products/]