consulente SEO

Ci sono un sacco di modi per costruire link nella home page o sulle pagine di articoli/blog di un sito di un e-commerce.
Ma la maggior parte dell'attività di SEO degli e-commerce ha lo stesso problema: non è così semplice ottenere link a pagine categorie o a pagine di dettagli su prodotti (PDP).

Everett Sizemore (che si occupa di SEO per seOverflow.com) su SEOmoz ci da una mano a capirne di più e ci aiuta nella costruzione di deep link.

Per capire meglio cosa sono i deep link, prima di inoltrarvi nelle tattiche e consigli di Sizemore, vi rimando alla spiegazione di Wikipedia: "Il deep linking è l'operazione di inserire all'interno di una pagina di un sito web un collegamento (hyperlink) a una pagina interna di un sito differente. Il termine significa letteralmente "collegamento in profondità", indicando appunto che si scende in profondità nel sito remoto; può pertanto essere tradotto anche con collegamento diretto (in quanto "aggira" la prima pagina del sito e tutte quelle intermedie). Per contrapposizione, talvolta il collegamento alla prima pagina (home page) di un altro sito viene detto surface link(collegamento di superficie)" (spiegazione che che potete approfondire QUI)

***

La principale questione della SEO di un e-commerce: le pagine che generano profitti sono quelle che sperate avranno un alto posizionamento, ma sono le uniche alle quali nessuno vuole collegarsi. Ovviamente, immagino abbiate già fatto tutto il lavoro di creazione interlink dalle pagine che ricevono più link verso le vostre pagine prodotto e categoria, giusto?
È arrivato il momento di fare il passo successivo e ottenere link esterni direttamente verso i prodotti e le categorie.

La prima mossa strategica che vorrei spiegarvi è rappresentata dal fatto che non dovete sempre andare alla ricerca del testo àncora per keyword in base al quale vi volete posizionare.
Anche se quel testo dovrebbe svolgere un ruolo chiave nel vostro profilo di link, io spesso costruisco appositamente qualche "clicca qui", "dominio.com" e altri tipi specifici di deep link privi di parole chiave.
Generalmente è facile ottenere questi tipi di link nelle nostre home page, ma dato che la maggioranza dei nostri deep link non ci arrivano in maniera costante, essi tendono a preferire eccessivamente il testo per parole chiave.
Rendete il vostro profilo link naturale, anche se non lo è.

La seconda cosa che vorrei sottolineare è che dovreste anche costruire link verso pagine categoria. Queste sono le pagine che passano il posizionamento verso i vostri prodotti a livello interno. Se le vostre pagine categoria hanno un alto posizionamento e ricevono molti link esterni di qualità, sarà molto più semplice per voi posizionarvi per un prodotto nuovo anche prima di avere il tempo per costruire link direttamente verso il nuovo PDP. Inserire un contenuto statico in queste pagine categoria, e prestare attenzione alle best practices quando si parla di paginatura, sono tutte azioni che vi possono aiutare.

La lista di modi per costruire deep link in pagine di e-commerce

Recensioni prodotti

Questo è uno dei modi più semplici per ottenere un link verso un PDP, e spesso comporta che il nome del prodotto diventi un testo àncora. Alla fine, probabilmente costerà di meno che acquistare direttamente un link, e non soltanto rappresenta un metodo più sicuro, ma funziona meglio in termini di aumento della fama del vostro brand, permettendovi inoltre di raggiungere nuovi clienti e di ottenere un feedback sui vostri prodotti. Non tutte le recensioni saranno eccellenti, ma ho scoperto che (a patto che abbiate un buon prodotto) chiunque voglia comprare un vostro prodotto quantomeno si sentirà in dovere di farne un'analisi anche approssimativa- e più spesso di quanto vi potreste aspettare, sarà una recensione assolutamente fantastica. Non "chiedete" a chi vi recensisce di inviare un link al vostro PDP con un qualunque testo per parole chiave. Nove volte su dieci vi invieranno un link in ogni caso. Ogni tanto potranno usare un link affiliato. Se ciò avviene, state attenti a non inviare mai più prodotti da recensire (se un link organico fosse il vostro obiettivo) e voltate pagina. Se non inviano link per niente, potrebbe essere utile fare un breve follow-up per dare loro l'URL del PDP "in caso voleste darlo ai vostri lettori come offerta speciale " o qualcosa di simile. Se per esempio vendeste grill per barbecue, ecco un esempio di come trovare queste opportunità: BBQ grill inurl:review

Sponsorizzazioni

Pagare per sponsorizzare un evento è importante tanto quanto costruire link? Penso che in questo caso dipenda da quello che state sponsorizzando. Per esempio, non sarebbe male per voi se sponsorizzaste una maratona e aveste il vostro logo sulla pagina sponsor della maratona che reindirizza alla vostra categoria relativa alle scarpe sportive. Ecco un esempio che vi aiuterà a cogliere una tale opportunità:
Marathon inurl:sponsors

Oppure guardate Denver Marathon inurl:sponsors. Se possedeste un negozio di scarpe a Denver tutto questo avrebbe un valore aggiunto.

Senza alcun dubbio, le persone penseranno che il fatto di avere uno sponsor o una "recensione" nell'URL (o titolo: ) è un'"precedente" e sconsiglieranno ad altri di costruire link in questo modo. Hanno sicuramente delle buone ragioni, ma finora non ho mai pensato che questo sia un problema di per sé. Esistono molti siti legittimi che inviano link ad altri siti legittimi in maniera organica da pagine chiamate links.html, sponsor.php o prodotto-x-recensione/. Alla fin fine, sta a voi determinare che cosa rappresenti un rischio, e se siete disposti ad accettarne le possibili conseguenze. Ovviamente, non dovreste mai spingervi troppo in là con la vostra tattica di costruzione link, o non dovreste permettere che il vostro profilo link vi faccia eccessivo affidamento. Ecco un post scritto tempo fa con altre ricerche svolte per scovare tali opportunità.

Guest post

Scrivere un contenuto di alta qualità per altri siti web è un modo per scambiarsi reciprocamente deep link.
Quando costruite per la prima volta una relazione di distribuzione del contenuto con un sito diverso dal vostro, evitate di lasciare i link direttamente nel corpo del messaggio a meno che vi abbiano già detto che ciò può andare bene. Anche in questo caso, uno o due link sono il massimo che potete utilizzare. Io generalmente inizio mettendo prima di tutto un deep link nel pié di pagina.
L'articolo tratterà di un argomento che si adatta a quello a cui sto inviando il link ( per es. "Anteprima delle Sneakers più fighe del 2011" che si collega nella bio alla categoria delle sneakers).
A mano a mano che sviluppate relazioni solide con altri siti, potrebbero preferire uno o due link inseriti nel contenuto (se appropriati e non troppo forzati) piuttosto che nella biografia. Personalmente, opterei per questa modalità nei miei siti, perché dare una biografia ad un autore palesa il fatto che si tratta di un guest post e a volte preferisco che si noti che sono stato io a scrivere quel contenuto.
Utilizzo MyblogGuest regolarmente, e vi consiglio di ottenere l'account pro in modo che possiate caricare il vostro contenuto nell'archivio degli articoli. Questo rende lo sforzo di piazzare link su altri siti molto meno faticoso da gestire. La qualità dei siti varia, ma avete comunque la possibilità di scegliere se declinare un'offerta nel caso in cui pensiate che su un determinato sito non valga la pena postare il vostro contenuto.

Type-A-Parent vi permette di postare sul loro sito e connettervi con mammi e papà "digitali". Pensate alle possibilità che vi si presentano se vendeste tutto ciò che ha a che fare con i genitori e/o i figli.

Un ultimo consiglio sul guest posting: so che siete tentati dal tenervi tutto il miglior contenuto per il vostro blog. E in molti casi ciò ha senso. Ma d'altra parte se inizierete a fare del guest posting, non pensate di riuscite a scrivere da subito contenuti in stile ehow, altrimenti in futuro potreste posizionarvi fra i blog di minore importanza. Molti blog PR5+ accettano guest post, ma nessuno di loro accetta il tipo di spazzatura che vi può scrivere un tizio qualunque per 5 dollari su Mechanical Turk. Passerei volentieri tre o quattro ore a fare ricerca e a scrivere guest post se avessi uno specifico blog di destinazione in mente. Dopo tutto, continua ad essere più conveniente che comprare un link dello stesso calibro in contanti. Infatti, la maggior parte di queste tattiche sono più economiche e più efficaci della costruzione link stessa. Semplicemente richiedono un po'di olio di gomito e di sale in zucca.

Inserire link esca sui PDP

Anche se questa tattica non funzionerà con ogni tipo di link esca (linkbait), esistono sicuramente delle opportunità nell'usare il PDP come pagina di atterraggio per uno di questi link, senza allontanarsi troppo dall' effettiva vendita di un prodotto. Vi faccio un paio di esempi per farvi capire:

-un demo prodotto veramente figo.
Non stiamo certo parlando di una presentazione prodotto "classica". Uno degli esempi migliori di sempre in questo senso è la serie Will it Blend di Blendtec. Anche se hanno creato un sito a parte per questa serie, visualizzare il video sui PDP del frullatore avrebbe potuto essere un ottimo metodo per ottenere deep ink a queste pagine prodotto. Io gliene avrei dato uno ; )

-un download gratuito.
Chi ha detto che i vostri eBook, giochi, applicazioni…debbano trovarsi nella loro stessa pagina di atterraggio? Se uno dei prodotti più venduti è un camioncino giocattolo in legno, costruito negli Stati Uniti, perché non offrire un eBook scaricabile su quella pagina per discutere sui test della vernice a piombo sui giocattoli, i pericoli dei BPA nei giocattoli etc?

-un'infografica.
Ovviamente non dovreste presentarla a tutto schermo. E se date semplicemente un link alla versione a schermo pieno, i link che otterrete in cambio andranno a finire nell'URL a schermo pieno. Al contrario, usate un'anteprima dalle dimensioni ridotte e poi mostrate lo schermo intero in una finestra in modalità Jquery o qualche altro effetto visivo che trattenga l'utente nella pagina prodotto.

Date più dettagli rispetto ai vostri concorrenti

Chiunque può descrivere il prodotto in una manciata di paragrafi ma a volte, dentro ad una classica box dedicata al prodotto, può starci molto più di quello che ci si potrebbe aspettare. Usando tab nella vostra area di descrizione prodotto potete inserire molto più contenuto nella stessa quantità di proprietà online che avete sulla pagina. Ciò vi apre le porte per rendere un PDP una risorsa davvero molto informativa. Dipende tutto dal tipo di prodotto: per esempio, immaginiamo che vendeste pannelli solari.
Dovreste fornire un tab "impianti" sul PDP che vada oltre la semplice installazione dei vostri pannelli solari. Dovrebbe includere, per esempio, tutte le attrezzature fisiche di cui avete bisogno (ovviamente, con link alle aree del vostro sito dove esse possano essere acquistate) ma anche delle istruzioni passo passo e magari anche un video che mostra come installare il prodotto.

Give away e concorsi

Co-sponsorizzare un give away su un altro sito è un'opportunità molto simile a quella offerta dalle recensioni e dalle sponsorizzazioni, ma può essere ulteriormente sviluppata per dare più valore ai vostri soldi. Quando lavoravo per un'azienda che vendeva prodotti ecologici per la casa, abbiamo avuto dei problemi ad ottenere dei deep link verso una pagina prodotto per un tappetino fatto con bottiglie di plastica riciclate. Invece di vendere semplicemente questo oggetto sul nostro sito, ne abbiamo regalato uno ad un famoso blog di ecologisti.
E invece di "regalarlo" semplicemente a chiunque avesse commentato, abbiamo chiesto loro di visitare il nostro sito e di ritornare a postare qualcosa che avevano imparato su questo prodotto, o sull'azienda in generale.
In questo modo abbiamo presentato a queste persone il nostro brand e di fatto siamo riusciti a far passare loro del tempo esplorando il nostro sito e i nostri prodotti. La maggior parte di loro sono tornati con opinioni molto positive sul brand, sui prodotti in generale o su un prodotto in particolare. Uno di loro è tornato con una domanda sul prodotto, che ci ha aiutato a migliorare le descrizioni del nostro prodotto e l'uso di keyword sulla pagina.
Il proprietario del blog ci ha dato un ottimo link ricco di parole chiave, e molte altre persone hanno postato qualcosa sul give-away nei loro blog, sempre in collegamento con il post del blog sul "vivere verde". che spesso si ricollegava a sua volta anche con il nostro PDP. Poi sono arrivate le menzioni sui social media e anche qualche vendita diretta.
Tutto questo vi costerà di meno che comprare un link schifoso su un blog PR-2 che potrebbe essere ridimensionato già il mese successivo.

Chiedete un link ai vostri supporters

Questo punto sembra banale, ma rimarrete impressionati quando capirete quanto queste persone possano fare davvero la differenza. L'idea di crearvi dei promotori o degli ambasciatori del vostro brand non è nuova. Infatti, è il modo in cui gli atleti professionisti fanno buon uso del loro denaro. Ma non avrete bisogno di ingaggiare un giocatore di calcio professionista per milioni di dollari all'anno; assicuratevi semplicemente che le persone che amano già il vostro brand condividano questo amore, soprattutto quando si parla dei loro prodotti preferiti sul vostro sito.

Rendete la vostra pagina di offerte natalizie indimenticabile

Non si contano le volte in cui ho visto un url come questo www.sitodiecommerce.com/categorie/top-regali-2008. Ci sono pagine interne che spesso ottengono moltissimi link.
Allora, perché iniziare da zero ogni anno? Includete l'anno nel titolo e nel contenuto, dove possano essere facilmente modificati, ma manteneteli al di fuori dall'URL.
In questo modo potete usare la stessa pagina diverse volte senza dover gestire il problema dei redirects. Parlando di questo tipo di pagina di atterraggio, se non ne avete per Natale, o la festa del Papà. la festa della Mamma, San Valentino. etc…beh, dovreste averne (se effettivamente sono appropriati per l'occasione).

Crowdsourcing

Create una campagna di crowdsourcing sui social media per un prodotto. Diciamo, per esempio, che state per cambiare lo stile di una T-shirt. Perchè non chiedete alla comunità di proporre i suoi design e di votare per i migliori?
Assicuratevi di menzionare l'URL per il disegno attuale (per es. il PDP) per dare a tutti un punto di partenza e per produrre un URL ai quali essi possano collegarsi.

Mantenete i link che avete

C'è un vecchio detto che parla di quanto sia più semplice e più conveniente mantenere un cliente piuttosto che sostituirlo. Vale lo stesso per i link. Assicuratevi di fare un redirect 301 dell'URL ogni volta che rimuovete un prodotto dal vostro catalogo online (specialmente se ha dei link esterni).
Potreste pensare che sia una stupidaggine, ma in realtà succede molto spesso che il responsabile del team di merchandising, addetto alla scelta dei prodotti da pubblicizzare, non sia sempre in comunicazione (a volte non si trova nemmeno nello stesso palazzo) con il team della SEO.
Allo stesso modo, potrebbe essere più semplice recuperare i vostri link piuttosto che costruirne di nuovi quando si tratta di pagine prodotto. Guardate le queries sul recupero link sul post di Tom Critchlow.

Link locali

Se avete dei punti vendita reali, come un chiosco o un grande negozio, costruite una pagina di posizionamento. Non è proprio la stessa cosa che ottenere link alle vostre categorie o PDP, ma è un link più "profondo" e diretto rispetto alla vostra home page, e in molti casi una facile e ottima risorsa a vostro vantaggio. Per esempio, ogni grande magazzino, ogni camera di commercio locale, ogni directory locale…è una potenziale fonte di link verso questa pagina.

Hosting di pagine affiliate in loco

Il settore degli integratori alimentari e quello immobiliare l'hanno fatto da subito, se non ricordo male, anche se la maggior parte di loro l'hanno fatto nel modo sbagliato.
L'idea è di permettere agli affiliati (soprattutto "evangelisti" del brand) di avere una loro pagina con un co-branding sul vostro sito. Sarà un semplice URL che potranno mettere nei loro biglietti da visita (magari avete già inviato loro un pacchetto di 100 biglietti con l'URL pre-stampato dopo che avevano venduto i loro primi 100$ di merchandise) e link dai loro profili sui social network.
Potreste proporre questa offerta solo per alcuni evangelisti selezionati oppure potreste proporla a chiunque. Inoltre, potreste rendere pubbliche le pagine (se ognuna di loro ha un contenuto abbastanza originale) oppure potreste scegliere di aggiungere un indice di robots, un tag di nofollow nel titolo. Vi suggerisco quest'ultimo visto che pagherete alcune commissioni degli affiliati su queste transazioni.

Nota bene: fate attenzione a come queste persone stanno costruendo link e stanno promuovendo la loro pagina. Nel caso se ne uscissero con la brillante idea di lasciare un bel po' di commenti spammosi sul blog potreste trovarvi con una grossa gatta da pelare.
Questo è uno dei motivi per cui dovreste pensare di fare certe concessioni solo ad alcune persone selezionate (soprattutto celebrità o personalità del settore) piuttosto che a chiunque. E dovreste stabilire anche dei chiari termini di utilizzo da accettare: ciò impedirebbe a queste persone di pubblicizzare le loro pagine in determinati modi.

Rendete i vostri PDP facili da condividere

Ecco un' altra semplice attività che la maggior parte dei siti sta svolgendo in questi giorni, ma che potrebbe finire per essere applicata nel peggiore dei modi.
Prima di tutto, permettete ai clienti di recensire i vostri prodotti, e mostrate queste recensioni sul PDP. Quando una recensione utente è stata postata sul vostro sito inviate loro una email automatica con un link alla loro recensione (usando un tag # alla fine del URL che reindirizzi alla recensione) in modo che sia possibile condividerla. Potreste persino aggiungere un pulsante di condivisione nella email in modo che possano rapidamente pubblicarla su FB o Twitter.
In secondo luogo, assicuratevi che il prodotto di per sé sia condivisibile.
Ma dovete anche capire che non andrete da nessuna parte condividendo un prodotto su Digg o Reddit (ci sono alcune eccezioni a questa regola, ma in realtà sono molto poche); cercate quindi di limitarvi a siti come Twitter, Facebook e portali di acquisti social quali Kaboodle, se avete intenzione di mettere link di social media su una pagina prodotto. Potrebbero non essere link "seguibili", ma vi aiuteranno a farvi conoscere.

Fate un'analisi di link incentrata sui PDP sui vostri concorrenti

Molti di noi analizzano i backlink dei concorrenti, ma potrebbe essere necessario filtrare questi dati un po' di più per mostrare solo i backlink verso la categoria del vostro concorrente e/o pagine di dettagli sui prodotti. Generalmente c'è così tanto rumore proveniente dai deep link verso le loro home page e blog che questi non vengono nemmeno visualizzati sul nostro radar.
Per esempio, uno dei loro PDP potrebbe non soltanto avere un link esterno diretto ad esso, ma quest'ultimo potrebbe persino essere un deep link di alta qualità con un buon testo ancora. Quando guardate un report che vi mostra migliaia di link, è abbastanza facile perdersi link di questo tipo, a meno che non filtriate il rumore. Potete fare tutto questo cercando backlink usando OSE e guardando semplicemente ai risultati da altri domini che si ricollegano con la parola "prodotto" o qualunque cosa appaia nell'URL del PDP dei concorrenti.

Pubblicizzate gli sconti a livello di prodotto e a livello di categoria

Avere delle pagine "sconti" oppure una categoria "punto vendita" è un ottimo modo per costruire link e aumentare le vendite dei prodotti in eccedenza. In ogni caso, la maggior parte dei link arriveranno a questa pagina, non alla pagina prodotto.
E la maggior parte dei prodotti scontati tendono o a vendere poco (e quindi accumularsi) oppure ad essere oggetto di sconti.
Una buona idea in questo caso è quella di mettere dei forti sconti sui vostri prodotti più popolari una volta ogni tanto.
Invece di "Consegna gratuita di tutti gli ordini sopra i 15$" provate "Consegna gratuita su tutti i widget blue" oppure "10 $ di sconto per un Blue Widget di X".
Inserite una promozione di questi PDP o categorie e reindirizzate sempre a questa pagina quando pubblicizzate l'offerta, come per es. nelle pubblicità su Facebook,su banner o pop-up, con PPC, email, post su social media oppure sulla vostra home page.
Fintanto che non create "speciali" pagine di atterraggio e usate il vostro PDP principale per quel prodotto, la maggior parte dei link rimarranno attivi anche dopo che la vendita sarà terminata.

Tattiche da hacker obbligatorie-pubblicità ingannevoli

Fino a quando la pagina di atterraggio della campagna resta on topic, non è assurdo pensare di fare un redirect 301 di quella pagina verso una categoria o un PDP anche diversi mesi dopo che la campagna si è conclusa.
Diciamo per esempio che state portando avanti la campagna proposta in precedenza, e fate crowdsourcing sul design delle T-shirt.
La campagna si svolge da aprile-luglio e voi avete annunciato il vincitore su quella pagina ad agosto con un link al nuovo PDP per quella maglietta, per mostrare a tutti il nuovo design, dimostrando che in effetti l'avete inserito nel vostro catalogo. Probabilmente ottenere qualche link in più ad agosto, ma prima di ottobre tutti si saranno dimenticati di quella campagna e la pagina non solo non riceverà più link, ma avrà anche uno scarso traffico.
La cosa migliore da fare in questi casi è fare un redirect di quella pagina verso il PDP del design della maglietta. Potreste spingervi anche oltre.
Per esempio, potreste fare un redirect 301 di un oggetto social media (oppure un'infografica sulle scarpe di un famoso calciatore che sono diventate famose su Stumblepon e Digg) alla vostra categoria di scarpe da basket anche diversi mesi dopo che il clamore è finito.

Link widget

Questo punto è un po' dubbio, ma credo sia ancora valido se applicato nel modo giusto. Per farvi capire, non ha senso comprare un link per un "Hotel economico" su un widget che mostra orari del cinema. Infatti, non "comprate" link in tempo di widget. E
non create un widget che sia totalmente off-topic e reindirizzi ad una delle vostre pagine prodotto con un testo àncora estremamente specifico. Facendo un'ipotesi, se io dovessi creare un widget per la costruzione link su un sito di eCommerce, penso che forse avrei bisogno di un widget che venga distribuito dal mio sito e sia per esso rilevante.
Per esempio, il widget potrebbe essere un semplice convertitore di numeri di scarpe inglesi e americani, e nella sua parte inferiore ci potrebbe essere un hyperlink che dice "Dati forniti da ilmionegozio. com" con un link alla vostra categoria di scarpe.

Procuratevi prodotti originali

Anche se questi potrebbero non essere quelli che vendono di più, generalmente funzionano come gli altri e generano molti deep link nei loro rispettivi PDP. Una delle pagine prodotto che più riceveva link su un sito dove lavoravo era un lavandino speciale creato per sostituire il coperchio del water in modo da poter usare l'acqua pulita dei tubi per lavarsi le mani prima di tirare lo sciacquone. Un prodotto che potrebbe farvi ridere o farvi impallidire: sembra incredibile che certe persone l'abbiano davvero comprato; ma è un prodotto originale-e per questo genererà link.
Una tattica alternativa è avere uno o due prodotti che sono assurdamente costosi.
Chi lo sa, magari potreste davvero venderne un paio!

Le care e vecchie relazioni pubbliche

Devo ancora trovare un buon sostituto alle care e vecchie relazioni pubbliche-quel tipo di attività che richiede a voi o alla vostra agenzia di comunicazione di contattare riviste, esperti di news, programmi che vanno in onda il mattino e le principali pubblicazioni online per offrire delle storie.
Tutti hanno una storia da raccontare.
Magari possono essere semplici, come "Le dieci maggiori tendenze di fitness che vedrete nel 2012" con alcuni commenti/citazioni dal vostro CEO, proposte ad uso e consumo dei giornalisti. Il trucco qui non sta nel scegliere e nel raccontare una storia su di "voi" o sui vostri prodotti (a meno che davvero non abbiate in mano qualcosa di unico, come ha fatto Groupon all'inizio di quest'anno) ma piuttosto sta nel raccontare una storia più ampia che abbracci il vostro settore, e presenti voi, il vostro CEO, la vostra immagine pubblica, come "esperti" che altri possono citare o prendere da esempio.
Questo generalmente attira link verso la vostra home page, ma se lavorate per bene sulla vostra storia potete ottenere anche dei deep link.
Pensate ai casi proposti in precedenza, magari potreste presentare una linea temporale in infografica che rappresenta le tendenze di fitness dagli anni settanta fino ad oggi.
Volete iniziare con cose del genere ma non sapete come?
Vi consiglio di dare un'occhiata a Help a Reporter.

[Fonte: http://www.seomoz.org/blog/building-deep-links-into-ecommerce-pages]