sito e-commerce

Prova a pensarci: fare concorrenza ad Amazon.
Pensaci di nuovo.
Fare concorrenza ad Amazon con il proprio e-commerce è possibile. Non sto dicendo che puoi scalzare il gigante dell’e-commerce dal suo trono, ma puoi certamente posizionarti per alcune keyword di prodotti in vendita anche su Amazon, senza essere spazzato via da loro.

Ecco come si può fare in 5 semplici passi.

Però prima chiariamo quello che NON si deve fare per fare concorrenza e-commerce ad Amazon.

a) Non puoi avere lo stesso magazzino: Amazon possiede ogni prodotto di consumo del mondo… quindi, sì, buona fortuna. Dovresti avere grandi stalle per tute quelle mandrie…

b) Non hai Jeff Bezos nel tuo staff. A meno che tu non abbia pronta un’offerta alettante per lui. Molto allettante.

c) Non puoi prendere il dominio amazon.com o .it. Non è in vendita. Ho già controllato, fidati.

DOMINIO amazon.it

Questo è quello che non si può fare: solo tre cose. Una lista davvero corta. Prova a pensare a quante altre puoi farne.
Questi i 5 step con i quali puoi iniziare a fare la battaglia al gigante.

1. Limita e lavora sulla tua nicchia (ricorda che devi fare concorrenza e-commerce ad Amazon!)

La debolezza di Amazon è nella sua grandezza. Vende tutto. Ma non può essere bravo in tutto.
Tu? Tu non devi vendere tutto. Tu dovresti vendere solo un paio di cose. Dovresti.
Si prospettano tempi difficili se vuoi perseguire un rank ottimo con moltissime keyword, anche se all’interno dello stesso settore. Pensa che qualunque cosa vendi Amazon ha più varianti, dimensioni e colori.

Per quello è importante restringere la tua nicchia il più possibile e dominarla completamente.
Come puoi dominarla?
Facendo marketing contenutistico!
Amazon non fa content marketing: comprano PPC, ottimizzano le conversioni, fanno SEO, aumentano i prodotti… e un sacco di altre cose.
Ma non fanno contenuti. Non fanno neppure le newsletter, praticamente…

Questa è una grande possibilità di lavorare su una nicchia e puntare ad un buon rank con le keyword più rappresentative.

2. Fai qualcosa di radicale con le spedizioni

Un settore completamente dominato da Amazon sono i trasporti. Amazon PRime, le spedizioni in due giorni gratis, è un successo enorme. Offrono anche la spedizione nello stesso giorno (e la ricevi domani…).
Si può competere con questa organizzazione?
Certo: una società non vince solo offrendo qualcosa. Vince anche se lo offre senza che gli venga chiesto.

Prendi Zappos, per esempio. Non hanno offerto servizi extra, ma hanno integrato una politica delle spedizione fantastica e i clienti si sono visti arrivare gli acquisti a casa in grande velocità. Grado di entusiasmo? Alle stelle.
Non è necessario offrire la spedizione gratuita o qualche altro servizio di consegna in giornata straordinario, ma devi creare un servizio di spedizioni che superi le aspettativi e dia grande soddisfazione.

3. Crea un servizio a cui iscriversi

Un’altro segmento in cui si è ampliata Amazon sono stati i servizi in abbonamento:
- Le spedizioni ricorrenti
- Amazon Prime con la quota annuale
- Lo storage (AWS)

Visto che sono così bravi con i pagamenti ricorrenti, Amazon ha lanciato un nuovo servizio che si chiama “Amazon Payment” così posso aiutare le altre aziende a far pagare ai loro clienti servizi con ricorrenza mensile.
Il servizio di abbonamento è uno dei modi migliori per vendere un prodotto: garantisce entrate ogni mese o ogni anno continuative. Non necessariamente devi essere un fornitore di software per far funzionare il modello di sottoscrizione. Ogni forma di pagamento ricorrente va bene.

4. Vanta la migliore esperienza di servizio al cliente di tutto il pianeta.

Lungi da me la volontà di mancare di rispetto ad Amazon. Ma il loro non è il miglior servizio al cliente del mondo: sono troppo grandi! Non è un campo di gioco in cui posso essere vincitori.
Se c’è un modo di competere con Amazon è quello di fornire qualcosa che loro non riescono a fare. E non possono fornire un servizio al cliente meraviglioso ad ogni singolo essere umano del pianeta.
Tu puoi riuscirci: hai meno clienti e questi possono anche parlare bene di quello che hai fatto per loro.
Non complicare il servizio ai clienti. Tutto quello che devi fare è prenderti cura personalmente delle persone ed essere carino.
Rdioutsourcing.com ha pubblicato un diagramma che spiega come dovrebbe essere il servizio al cliente:

concorrenza ad amazon: albero decisione assistenza al cliente

Si concorda orami che la fidelizzazione del cliente attraverso il servizio di assistenza e le interrelazioni personali che nascono, portano ad un ROI migliore - nel rapporto costo/efficacia - rispetto ad altri metodi di marketing.

Il 70% degli intervistati in un sondaggio di EConsultancy si dice convinto che costa meno mantenere un cliente acquisto che andare in cerca di uno nuovo.
Vuoi dargli torto?
E secondo un sondaggio di superoffice.com il 68% dei clienti che abbandonano un’azienda lo fa perché è insoddisfatta dell’assistenza ai clienti o non ripone fiducia nell’assistenza.
Ecco che l’assistenza può giocare un ruolo fondamentale quando un cliente deve scegliere te anziché Amazon

5. Costruisci una base di fan fanatica.

Il punto finale è collegato con quello precedente.
L’esperienza di “abbraccio” dell’utente è il primo passo per costruire una base di fan fanatica.
Certo, costruire una base di fan urlante e fanatica non è facile. Ma non significa sia impossibile. D’altronde, se volete fare concorrenza ad Amazon, qualche difficoltà dovete pur superarla no?
Tutto quello che fai come marchio - dai social media per sensibilizzare i tuoi follower, per arrivare ai contenuti che costruisci - deve dare la sensazione di essere vicino e collegato alle persone, ai loro bisogno, alla loro emotività o necessità. Si tratta di entrare in connessione, di essere in coesione con le altre persone.
Facciamo un esempio.
Puoi comprare una GoPro su Amazon senza problemi.

commerce amazon go pro

Ma questo non ti fa entrare in relazione con GoPro, con i valori, la filosofia, la mission del loro brand. Chi ama il brand GoPro ha molti più stimoli emotivi per comprarlo dal sito ufficiale di GoPro.

e-commerce gopro
Pensa: Amazon su Instagram ha 95.000 follower.

instagram amazon account

GoPro quasi 4 milioni.

instagram go pro

Conclusione

“Competere con Amazon?”
La maggior parte di chi si occupa di e-commerce risponderà “ah ah ah”
Ma porselo come obiettivo è divertente. Ci si mette in gioco. E può essere una cosa seria.

Fonte: http://www.entrepreneur.com/article/240658