e-commerce vicenza

Generalmente,migliorare le vendite online non è un proposito a cui si pensa su due piedi.
Ecco 65 piccoli consigli che possono fare la differenza, postati da Ian Lurie (fondatore e CEO di Portent Inc.), personaggio con il quale mi ritrovo sulle idee di cos'è e di come dovrebbe funzionare un e-commerce, e che possiede una penna decisamente brillante e spigliata, al punto che risulta gradevole anche quando parla di argomenti pallosi come tecniche e tecnologie per un e-commerce.

Strumenti analitici per l'E-commerce

1. Impostate un programma di strumenti analitici, se non l'avete già fatto.
Google Analytics è facile e gratuito. Potete vedere il mio video tutorial cliccando qui.

2. Impostate anche il monitoraggio del tasso di conversioni in qualunque programma analitico voi utilizziate.

3. Usate il monitoraggio del tasso di conversioni per rendervi conto di quali pubblicità e parole chiave funzionano e quali invece no. Smettetela di sprecare soldi.

4. Monitorate i termini di ricerca che le persone usano per trovare il vostro sito.
Assicuratevi che i prodotti siano abbinati ai tre termini di ricerca più popolari che appaiono nella vostra home page.

5. Fate lo stesso per la ricerca interna al vostro sito.
Perché ce l'avete una ricerca interna, giusto?

Roba tecnica dell'E-commerce

1. Ridimensionate e comprimete le vostre immagini usando un editor di immagini.
Anche se potete ridimensionare un'immagine semplicemente cambiando gli attributi di "altezza" e "larghezza" in HTML, questo non renderà il vostro file più piccolo. Potrebbe insomma esserci qualcuno che aspetta trenta secondi anche per il caricamento di un'immagine minuscola.

2. Controllate per bene tutto il vostro carrello acquisti.
Assicuratevi di non ricevere mai un messaggio di errore che dica qualcosa come "questa pagina è sicura ma sta caricando elementi che non lo sono". Se in effetti si presenta un errore,è facile mettere tutto a posto: trovate tutte le immagini,javascripts etc che non si stiano caricando usando "https: //" e mettetele a posto.

3. Ci sono buone probabilità che, se avete un negozio, le vostre pagine vengano generate da un database. Assicuratevi che, quando è possibile, quelle pagine stiano usando il caching.
Ciò significa che le pagine vengono generate solo una volta, dopo qualche minuto o ora, invece di essere generate ogni volta che qualcuno visita il sito.
Tutto questo migliorerà la performance del sito.

Usabilità e vendite

1. Guardate la vostra home page.
Ha un chiaro messaggio che dice "comprate subito",in bella vista,in alto? Se non ce l'ha aggiungetene uno!
Ci sono alcuni dei vostri visitatori che non sanno nemmeno che possono comprare qualcosa da voi direttamente online.

2. Eliminate qualunque animazione presente sulla vostra home che non sia collegata direttamente alla vendita di un prodotto.
È una distrazione.
Liberatevene subito.

3. Fate la stessa cosa per tutto ciò che luccica, brilla, è intermittente o che comunque si muove.
Siete un negozio,non un parco divertimenti

4. In ogni punto dove presentate un prodotto visualizzate un prezzo e un pulsante "acquista subito" o almeno un "maggiori info".

5. Traducete le condizioni di utilizzo in un linguaggio chiaro, leggibile, ed attuale, piuttosto che usare il legalese.

6. Sulla vostra home page assicuratevi di avere un titolo che dice il motivo per cui voi siete fantastici, se per la consegna rapida o perché tutte le nocciole controllate dai vostri scoiattoli sono buone: così creerete un messaggio chiaro e attraente.

7. Sulla vostra home page presentate i prodotti!
Ci sono un sacco di negozi online che non riescono a farlo. Di fatto la pagina iniziale è un banco di prova del talento dei loro web designer (o della loro mancanza di talento).
Non fate lo stesso errore.

8. Sulla vostra pagina prodotto mettete il prezzo, tutte le opzioni e il pulsante "acquista subito": tutti insieme in un'area della pagina.
Non piazzateli separati ed in posti a caso.

9. Sulle vostre pagine prodotto inserite il nome del prodotto in un'intestazione in alto nella pagina.
Non guardatemi con quell'espressione.
Potrebbe sembrare scontato,ma andate a controllare il vostro sito.
Il nome del prodotto è veramente il testo più in evidenza di tutta la pagina? Uh huh. Pensavo di no.

10. Fate delle belle foto ai prodotti.
Fate sì che in ogni pagina prodotto ci sia una chiara immagine del prodotto.
Non deve essere artistica, deve soltanto essere chiara.

11. Assicuratevi che tutti i link siano sottolineati e in colori diversi rispetto al resto del testo presente nel sito.

12. Se non avete uno strumento di ricerca sul vostro sito, prendetevene uno.
Google custom search è facile da installare (ecco qui un tutorial).

13. Non mettete il "sui di noi" nella pagina principale.
Francamente non gliene frega niente a nessuno.
Le persone vogliono soltanto comprare della roba non sentir parlare di voi e dei vostri tre cani.

14. Inserite il vostro numero di telefono e altre informazioni di contatto in bella vista su ogni pagina del vostro sito.
In questo modo state dicendo alla persone che esistete davvero.

Tipografia e stile

1. Nei paragrafi di testo assicuratevi che l'interlinea (altezza della linea, in terminologia CSS) sia impostata ad almeno 1,26.
Non avete bisogno di conoscere i dettagli più tecnici a riguardo. D
ovete però capire che così aumenterete la spaziatura fra le righe e creerete una pagina più facile da leggere.

2. Assicuratevi che le intestazioni siano più vicine al paragrafo inferiore (il paragrafo che "appartiene" ad essi) rispetto al paragrafo superiore.
Provateci e rimarrete stupiti da quanto questo funzioni in termini di leggibilità.

3. Mai più di 13-14 parole su una riga singola.
Alcuni studi hanno dimostrato che ogni tanto i lettori fanno davvero fatica a leggere quantità superiori quando si trovano online.

4. Se siete in dubbio usate un carattere più grande.
Non è una regola ferrea ma se non siete sicuri scegliete sempre il carattere più grande.

5. Usate un font che tutti abbiano nel computer: Helvetica, Arial. Times New Roman, Courier, Verdana, Georgia (a volte). Se ne usate qualcun altro e i vostri utenti non hanno quel font sul loro computer la loro pagina passerà di default ad un altro carattere.
Potrebbe venir fuori un gran bel casino.

Scrittura

1. Usate frasi brevi. E parole corte.
Non perché i vostri utenti siano scemi ma solo perché hanno fretta.

2. Usate un tipo di scrittura che possa essere letto in fretta.
Paragrafi brevi di 2 o 3 frasi ed elenchi puntati si leggono più rapidamente rispetto a enormi paragrafi di testo.

3. Usate un controllo ortografico.
Niente dice ai clienti "Non riceverete mai il vostro ordine" come una pagina piena di errori di ortografia.

4. Assumete un correttore di bozze.

Paid Search Marketing

1. Se non avete un account pay-per-click createne uno, almeno con Google Adwords.
Provate a spendere circa 10 dollari per cominciare e poi guardate come questo vi aiuterà a vendere. Questi dovrebbero essere i primi soldi in pubblicità che spenderete online.
Fino a che non avrete testato i water PPC nient'altro avrà senso.

2. Create pubblicità individuali per alcuni fra i prodotti di maggior successo e inseritele direttamente nelle pagine prodotto.
Troppo spesso, infatti, i negozi inseriscono pubblicità soltanto nelle loro home page.
Questo cambiamento farà aumentare le vendite in un batter d'occhio.
Ve lo assicuro.

3. Create pubblicità individuali per ogni categoria e indicatele nelle pagine categoria.

4. Comprate il vostro nome brand come una parola chiave. Molte aziende si dimenticano di farlo, pensando che il loro posizionamento organico in pole position farà tutto il lavoro per loro.
Ma non è così.
Comprate il nome della vostra azienda e il nome del brand di tutti i prodotti che create o avete il permesso di utilizzare nelle pubblicità.

5. Usate i nomi dei prodotti nelle pubblicità (se avete il permesso)

6. Comprate i nomi dei vostri concorrenti come parole chiave (negli USA).
Attenzione, le leggi in materia differiscono da paese a paese. Ma negli USA, almeno, sembra legittimo comprare il nome di un concorrente come una parola chiave, sempre che non vi presentiate sotto le mentite spoglie del vostro concorrente.

7. È importante conoscere il valore dei vostri clienti.
Prendetevi qualche minuto per fare due calcoli e per rendervi conto di quanto possano valere.
Abbiate cura di non esagerare.
È più semplice e banale di quello che potreste pensare.

8. Controllate i vostri link non funzionanti.
Se è da un po' che possedete il vostro account pay per click,potreste avere alcune vecchie pubblicità inserite in vecchie pagine.

Ottimizzazione organica dei motori di ricerca

1. Usate tag realmente descrittivi.
Sulla vostra pagina prodotto,assicuratevi che le descrizioni meta includano la prima o le prime due frasi della descrizione del prodotto.
Anche se ciò non influenza direttamente il vostro posizionamento,aumenterà la possibilità che qualcuno clicchi sul vostro nome nella lista del posizionamento di ricerca.

2. Usate il nome del prodotto nel tag del titolo.
Non ve lo dovrei ripetere ogni volta,ma lo faccio lo stesso. Assicuratevi che il nome del prodotto sia presente nel tag del titolo.
Vi posizionerete meglio grazie al nome,e otterrete click migliori visto che verrà chiarita la vostra quotazione.

3. Occhio alla canonicalizzazione.
Ricollegatevi in maniera coerente alla vostra home page del sito con o senza il "www". Non scambiateli fra loro.

4. Coerenza di link.
Inoltre collegatevi alle vostre pagine nel sito nello stesso modo ogni volta.
Per esempio non collegatevi alla vostra home page usando "wwww.miosito/index. html" qualche volta e "www. miosito.com" qualche altra. Usate sempre "www.miosito.com". Lo stesso vale per le pagine categoria.

5. Costruite un account di Google Webmaster Tools. Andate su google.com/webmasters e aprite un account.
Poi applicate quanto detto sul vostro sito seguendo le loro istruzioni.
Otterrete un feedback da Google sui problemi,link e altra roba che fa salire e scendere il posizionamento del vostro sito.

6. Create un account Yahoo Site Explorer.
Andate su siteexplorer.search.yahoo.com, registratevi e usatelo per il vostro sito.
Otterrete piccole informazioni più utili riguardo a come il motore di ricerca vede il vostro sito.

7. Siate semantici.
Fate in modo che le intestazioni siano in tag di intestazione e i paragrafi siano in tag di paragrafo etc.
Se non sapete cosa vuol dire,chiedete al vostro sviluppatore web.
Se non lo sa, licenziatelo.

Email marketing

1. Invitate i clienti ad iscriversi.
Quando un cliente completa un acquisto, invitatelo a iscriversi alla vostra newsletter.
Non fregatelo e non fatelo iscrivere senza chiedere il permesso. La vostra lista aumenterà, ve lo assicuro.

2. Inviate chiunque ad iscriversi.
Offrite una consegna gratuita a chiunque si iscriva alla vostra newsletter.

3. Liste bianche.
Quando qualcuno si iscrive ad una newsletter,dategli delle istruzioni per aggiungere l'indirizzo "da" della vostra newsletter al loro libro indirizzi. Così difficilmente finirete in un folder spam.

4. Scrivete un buon soggetto.
Non mettete "GRATIS!!!" nel vostro titolo. Ok? Scrivete un titolo chiaro e interessante come "Consegna gratuita entro il 24 novembre".

5. Includete il vostro nome nel soggetto.
I clienti vi conoscono. Mettete il nome dell'azienda nella riga del titolo in questo modo: "Nome azienda: Consegna gratuita entro il 24 novembre".

6. Inserite la vostra offerta in bella vista in cima alla pagina.
Verificate che chi vedrà l'anticipazione della vostra email nel suo pannello di preview email possa vedere e agire sull'offerta direttamente. Non fatevi desiderare.

7. Inviate email con una certa regolarità.
Inviatene una al mese. S
e i vostri clienti iniziano ad abbandonare la lista correggete il tiro.
Ma assicuratevi di inviare email con una certa regolarità.

8. Usate un provider email affidabile.
Usate un provider come Whatcount o Constant Contact. Hanno delle convenzioni con la maggior parte dei service provider per assicurarvi che non vengano messi in una blacklist. Invierete più email

9. Includete una chiara opzione di disiscrizione

10. Includete una facile opzione per inoltrare la mail ad un amico.

11. Includete l'indirizzo fisico della vostra azienda nella email. Tutto questo crea fiducia.

Il processo degli ordini

1. Dopo che un cliente ha completato un ordine dite grazie.

2. Assicuratevi di inviare una email una volta completato l'ordine, quando l'ordine viene inviato...e poi qualche settimana dopo per farvi sentire e controllare che sia soddisfatti del loro acquisto.

3. Includete il numero di telefono della vostra azienda nello stato delle email che inviate.

4. Non fate registrare le persone soltanto per fare comprare loro qualcosa. Lo odiano.

Il design per ogni evenienza (Ciò che il vostro sito fa quando le cose vanno male)

1. Includete un messaggio carino che informa che "la pagina non è stata trovata".
Quando qualcuno visualizza una pagina che non esiste,riceve per caso un'ostile pagina del tipo "404 page not found "? Oppure qualcosa che spiega cosa è successo con un linguaggio semplice e che offre delle alternative? Il secondo va bene. Il primo no.

2. Non rimproverate gli utenti.
Se qualcuno lascia vuoto uno spazio obbligatorio,non inviategli un messaggio del tipo "hai sbagliato". Sottolineate soltanto il campo e chiedete che venga completato.

3. Assicuratevi che, se qualcuno si sbaglia a digitare il vostro indirizzo, avrà ancora la possibilità di giungere al vostro sito.
Per esempio, se qualcuno scrive "ww.miosito.com" dovrebbe arrivare comunquee a "www.miosito.com".

4. Non cancellate un form invalido/incompleto.
Se rinviate qualcuno verso un form che non ha riempito nel modo corretto,fate sì che quello che ha scritto sia ancora lì. Poche cose infastidiscono gli utenti peggio di dover scrivere il loro indirizzo un'altra volta solo perché si sono dimenticati di inserire il CAP.

Fonte: http://www.portent.com/blog/internet-marketing/65_easy_ways_to_improve_online.htm