consulente e-commerce

Nel primo appuntamento con un cliente interessanto a partire con un sistema di e-commerce, sono solito tirare fuori tutte le criticità del progetto.
Sovente un capitolo importante del mio discorso verte sulle foto.
Il parallellismo è banale: foto belle = sito bello (se non siamo ebeti noi che facciamo il sito, intendo...).
Il problema di far realizzare le foto da un professionista non si pone quando si parla di un catalogo di un produttore e un numero limitato di prodotti.

Ma quando si ha a che fare con un e-commerce di abbigliamento - dove chi lo gestisce non è il produttore del capo (ovvero non ha alcun interesse nella promozione a prescindere di quel capo, ma il suo interesse è legato alla vendita spiccia) e due volte l'anno ha il cambio stagione con 500-1000 prodotti da fotografare (la maggior parte dei quali non andrà venduta), il costo di un professionista a volte può determinare la differenza tra la sopravvivenza dell'e-commerce in startup e l'abbandono del progetto a causa dell'enorme quantità di foto da realizzare. In questi casi spesso si scegli di abbassare la qualità "arrangiandosi" ma si tenta di partire lo stesso.
Deve essere d'accordo anche Jasen Lawrence, cofondatore di Arqspin, che ci da 8 preziosi consigli per avvicinarci alle foto di prodotto destinate alla vendita online.

Il modo in cui presentate i vostri prodotti in rete ha un notevole impatto sulle vendite. Gli scatti dall'aspetto poco professionale creano sfiducia nei vostri confronti, a tal punto da far scappare i clienti. Fortunatamente, non dovete per forza spendere 10.000 dollari di attrezzature o assumere un fotografo professionista: scattare splendide fotografie che daranno credibilità al vostro negozio e aumenteranno i vostri profitti è meno difficile di quello che potreste pensare.

In questo articolo vi spiegherò, in otto semplici passi, come risparmiare soldi sulle fotografie ai prodotti, migliorare il look del vostro negozio e ottimizzare la vostra performance.

1. La macchina fotografica

È importante usare una buona macchina. Fortunatamente, i prezzi delle macchine fotografiche sono diventati più abbordabili. Con una moderna reflex digitale a lente singola (modello DSLR) non potrete sbagliare: personalmente, in termini di rapporto qualità/prezzo, io preferisco la Nikon D7000. Assicuratevi di comprare una macchina che possa fare anche video, e spendete qualche soldo in più in lenti di qualità. Normalmente io uso una 50 mm -ecco un esempio- che può fare ottime foto a medio raggio e bei ritratti. Una lente da 105 mm -eccone una di Adorama- è ottima per le foto molto ravvicinate e per le fotografie di gioielli, ma è più cara.

Anche se una volta avere un DSLR era necessario per fare foto professionali ai prodotti, gli smartphone hanno cambiato tutto. L'iPhone 5 ha un sensore a 8 megapixel e può scattare foto di qualità professionale: sta ricevendo ottime recensioni, come questa del The Sydney Morning Herald. Io vi consiglio caldamente di provare ad usare il vostro smartphone prima di investire un capitale in una fotocamera professionale. Potreste rimanere davvero sorpresi dal risultato.

Potreste rimanere molto stupiti dalle somiglianze di una foto scattata con iPhone e una con una fotocamera DSRL

foto e-commerce

2. Le luci

Avrete bisogno di ottime luci. Ovviamente, Madre Natura gioca un ruolo sostanziale e vi può dare una mano molto preziosa. Peccato che il Sole sia volubile. A me piace l'Elinchrom D-Lite 4 Kit, che comprende due luci, tripodi e alcuni diffusori di luce. Anche se esistono molti kit di illuminazione fotografica sul mercato, la cosa più importante di cui avrete bisogno sono luci che operino in modalità "continua", rispetto ai semplici flash: in questo modo, potrete girare anche dei video. In effetti, io preferisco scattare foto con le mie luci in questa modalità, dato che trovo che questo renda più semplice farsi un'idea dello scatto e aggiunga profondità al risultato finale.

3. Tripodi

Dovrete fare lunghe esposizioni: tenendo la vostra fotocamera sempre in mano vi ritroverete foto sfuocate che non piaceranno agli acquirenti. Io preferisco i tripodi prodotti da Manfrotto. Esistono anche alcuni tripodi molto funzionali per gli smartphone, come il Woxom Slingshot.

4. Il set fotografico (se con il tuo e-commerce non vendi auto...)

Mi piace fotografare i prodotti di fronte a uno sfondo neutro, spesso bianco o grigio chiaro. È uno sfondo semplice e professionale che viene spesso utilizzato dai principali negozi online. Per fortuna, non è difficile procurarselo.

Comprate alcuni cartelloni bianchi e un po' di mollette. Fate scorrete il cartellone su un tavolo lungo e ampio e usate le mollette per attaccare un'estremità della carta ad un supporto che si trovi a qualche centimetro al di sopra del piano. Questo creerà una superficie liscia e inclinata. Posizionate il prodotto sulla carta proprio nel punto in cui il foglio entra a contatto con la tavola.

foto e-commerce

Un cartellone e delle mollette vi possono aiutare a creare un set fotografico "fai da te".

Posizionate il vostro set vicino ad una finestra ampia e luminosa se volete una luce naturale, oppure in una camera oscura se volete usare le vostre luci. Per pochi spiccioli potete ottenere uno studio professionale come quello che vedete nella foto qui sotto. Se state cercando un set fotografico già pronto, Modahaus propone un'ottima serie di studi fotografici "tutto compreso".

foto e-commerce

5. Usate il diaframma con un'apertura ampia

La regolazione del diaframma si chiama apertura: essa lascia entrare la luce nella vostra macchina e si misura con un "numero f" come "f/16" o "f/4". Un'apertura ampia (con numero f basso) produce una profondità di campo stretta che fa apparire le vostre foto più professionali. Ho scoperto che scattare con una profondità di campo stretta funziona molto bene per le foto di prodotti elettronici. Impostate l'apertura della vostra DSLR all'incirca ad "f/1,8" o "f/2": dovreste impostare la vostra macchina in modalità "priorità di apertura" per fare tutto questo. Date un'occhiata al manuale.

Le immagini qui sotto sono state scattate con la mia app per iPad "Bokeh: Il libro sulle macchine fotografiche". Le immagini illustrano l'effetto dell'apertura di una fotocamera nello scatto finale, L'immagine a sinistra è stata scattata con un'apertura larga e ha una profondità di campo stretta. L'immagine a destra è stata scattata con un'apertura stretta e ha un'ampia profondità di campo. In breve, usate un'apertura ampia se volete scattare foto di prodotti più professionali.

L'impostazione ad apertura ampia produce una profondità di campo stretta, come si può vedere nell'immagine a sinistra. L'apertura stretta produce una profondità di campo più ampia, come si può vedere nell'immagine a destra.

foto e-commerce

6. Fate attenzione alle ombre

Evitate un controluce troppo forte e altri set che fanno ombra sulla superficie dell'oggetto. Mantenete le luci dallo stesso lato della vostra fotocamera rispetto all'oggetto, oppure leggermente spostate su un lato.

7. La pulizia

Una grossa impronta digitale sul vostro prodotto o la polvere sulle lenti crea dei risultati mediocri e amatoriali. Comprate un tessuto in microfibra e strofinate via tutto accuratamente prima di fare la foto.

8. Non abbiate paura

Il più grande ostacolo che ci impedisce di fare qualcosa di nuovo spesso siamo noi stessi. Non abbiate paura di sperimentare. Siate creativi. Se vorrete capire meglio il processo, vi capiterà di fare qualche errore. Non soltanto riuscirete ad aumentare le vostre vendite, ma probabilmente anche ad un nuovo hobby. Se volete scoprire qualcosa in più su questo mondo, vi posso consigliare dei bellissimi libri. Per esempio, a me piace moltissimo "L'Arte della Fotografia" di Bruce Bambaum.

In sintesi

Siete sulla buona strada per crearvi dal nulla uno straordinario studio fotografico. Darete a tutti l'impressione di aver speso migliaia di dollari per scattare le foto dei vostri prodotti, quando in realtà avrete fatto tutto da soli.

[fonte: http://www.practicalecommerce.com/articles/3889-How-to-Take-Gorgeous-Product-Photos]