Con nuovi social network come Pinterest che spuntavano come funghi sulla scena e gli rubavano tutta l'attenzione, sembrava che Google+ avesse abbandonato la retta via negli ultimi mesi. Ma un nuovo annuncio potrebbe aiutarlo a tornare sul radar, almeno per quanto riguarda le aziende. Ieri Google ha annunciato che gli Hangouts On Air su Google+ dovrebbero iniziare ad essere sviluppati per tutti gli utenti in giro per il mondo.

Che cos'è "Hangouts on Air"?

Hangouts on air non è nuova come funzionalità: semplicemente non era ancora stata disponibile per la maggior parte degli utenti di Google+. Lanciata lo scorso settembre, Hangouts on Air permette agli utenti di gestire degli incontri su Google+ (una video chat in diretta per una decina di partecipanti ) che vengono trasmessi live per chiunque li voglia vedere. Immaginateveli come delle trasmissioni video in diretta con il bonus aggiuntivo di avere molti partecipanti. Anche se finora gli utenti potevano partecipare e vedere gli Hangouts on Air di altre persone, soltanto un gruppo selezionato di utenti beta di prova aveva avuto l'onore di iniziarne uno...almeno finora.

Caratteristiche principali

Hangouts on Air ha le seguenti caratteristiche:

Programmazione pubblica:

ora potete trasmettere i vostri Hangout live affinché tutto il mondo li possa vedere tramite la vostra pagina di Google+, il vostro canale Youtube, o una pagina o sito aziendale dove potrete includere l'Hangout.

Monitoraggio del tasso di coinvolgimento:

come proprietari dell'Hangout on Air, potrete vedere quanti utenti stanno visualizzando l'Hangout live in qualunque momento voi vogliate durante la trasmissione.

Registrazioni:

una volta che il vostro incontro in diretta finisce, Google+ caricherà una registrazione sul vostro canale Youtube e sul vostro post originale su Google+ in modo che potrete facilmente condividere il contenuto video anche dopo che l'evento live sarà terminato.
Per avere un'idea più chiara di che cosa sia Hangouts on Air, guardate il video introduttivo di Google+ qui sotto:

Come lanciare un Hangout on Air

Siete interessati a provare questo strumento all'interno dei vostri sforzi di marketing?Parlerò di alcuni ottimi modi per sfruttare Hangouts on air nei vostri sforzi di marketing più tardi in questo post, ma vi propongo prima di tutto un tutorial tecnico su come creare e lanciare i vostri Hangout on Air.

Passo numero 1: Come iniziare un hangout

Su Google+, cliccate sull'icona gialla Hangout sulla sinistra, e poi cliccate "Inizia un Hangout". Oppure potete cliccare su "Inizia un Hangout" sull'estrema sinistra quando siete sul vostro profilo/pagina.

Passo numero 2: Date un nome al vostro Hangout e invitate il vostro pubblico

Date un nome al vostro Hangout e invitate le persone che volete partecipino. Queste sono le persone che si vedranno effettivamente nel vostro video e potrete avere fino a 9 partecipanti. Potete trasmettere il video a dei particolari utenti prescelti o dei circoli, oppure scegliere di renderlo pubblico. Poi cliccate su "Attiva l'Hangout on air".

Passo numero 3: Leggete/Accettate i termini legali

Dovrete farlo soltanto la prima volta che lancerete un Hangout in diretta.

Passo numero 4: Collegatevi al vostro account Youtube

La prima volta che lanciate un Hangout, Google+ vi chiederà di connettervi al vostro account Youtube. Questo permetterà a Google + di registrare il vostro Hangout nel vostro account Youtube. Cliccate "Iniziate il processo di verifica" per creare un'integrazione.

Passo numero 5: Cliccate "Hangout"

Una volta che cliccate "Hangout" non preoccupatevi -non starete già trasmettendo il vostro Hangout in diretta. Usate questo tempo per aggiustare la telecamera, le luci etc.
Se state dirigendo del traffico verso una pagina web per presentare il vostro Hangout on Air, questo è il momento in cui potete ottenere il codice di incorporamento per la vostra pagina web.

Quando siete pronti a trasmettere il vostro Hangout in diretta, cliccate "inizia trasmissione". Una volta che l'avete fatto, il vostro Hangout verrà trasmesso live sulla vostra pagina Google+, sul vostro canale e in qualunque punto del vostro sito web abbiate incorporato il video.

I vostri spettatori potranno vedere le stesse cose che vedrete voi, tranne le vostre conversazioni in chat e il numero di persone che si sono sintonizzate con l' Hangout. Come organizzatore dell'Hangout potrete anche bloccare l'audio di persone nell' hangout o cliccare su un video di un particolare partecipante per renderlo la schermata principale.

Una volta terminati gli Hangout, una registrazione dell'Hangout live verrà automaticamente postata al pubblico, in modo che le persone che non hanno potuto parteciparvi dal vivo possano vedere quello che si sono perse. Avrete anche la possibilità di tagliare e modificare questa registrazione.

Per un resoconto video di questi passi, guardare il video di Google+ ufficiale qui sotto.

Come usare al meglio Hangout on Air per le aziende

Se non riuscite ancora ad avere accesso ad Hangout on Air, non preoccupatevi. Google ha detto che svilupperà gradualmente tutte le funzionalità per gli utenti in tutto il mondo nelle prossime settimane. E per la vostra azienda, l'esistenza di Hangouts on Air può essere un'ottimo asso nella manica. Ecco alcuni ottimi utilizzi che potete concretizzare per la vostra azienda:

1) Conferenze stampa/Annunci ufficiali aziendali:

Per nuove notizie relative alla vostra azienda, organizzate una conferenza stampa virtuale presentata dai dirigenti della vostra azienda e invitate membri della stampa a partecipare. Trasmettetelo dal vivo affinché tutti lo possano vedere!

2) Seminari web:

Usate Hangouts on Air per organizzare il vostro prossimo seminario web di presentazione prodotto o di training. O, se vendete un software, organizzate demo dal vivo dei vostri prodotti per piccoli gruppi di persone.

3) Discussioni o interviste/tavole rotonde con esperti del settore:

Invitate esperti del settore per una sorta di tavola rotonda digitale per discutere su di un argomento importante relativo al vostro settore. Oppure invitate un esperto per una registrazione one-to-one o per un'intervista con diverse persone.

4) Conferenze virtuali:

Organizzate una conferenza virtuale! Organizzate e programmate una serie di presentazioni di vari oratori in orari stabiliti nel corso di una giornata o due.

5) Trasmissioni in diretta di eventi da vivere in prima persona:

State organizzando un evento live? Trasmettete il video delle presentazioni dei vostri oratori per chi non può partecipare di persona.

6)Gruppi di utenti:

organizzate le vostre sessioni di Hangouts includendo i vostri clienti più soddisfatti, e invitate altri clienti reali- o anche clienti potenziali- per incontrarli e avere la possibilità di fare loro delle domande

7)Sessioni domande/risposte:

preparate delle sessioni domanda/risposta con i sostenitori più influenti della vostra azienda. Pensate a tutto questo come una Chat di Twitter, ma con l'aggiunta del video!

Migliori pratiche di marketing per l'organizzazione di un Hangout on Air

1)Pubblicizzatelo con largo anticipo:

proprio come fareste con un altro vostro evento, il vostro Hangout on Air avrà successo solo se le persone accorreranno per vederlo, quindi pubblicizzatelo con largo anticipo usando i vostri altri social network, l'email marketing, il vostro blog etc. Create e fate pubblicità ad un hashtag in modo da monitorare e seguire le conversazioni a cui conduce, durante e dopo la trasmissione dal vivo.

2)Seguite le migliori pratiche del video marketing:

non ignorate il valore produttivo del vostro Hangout on Air. Prendete in considerazione tutte le migliori pratiche del video marketing: usate videocamere di alta qualità e ricordatevi di dettagli come la scelta delle luci, la location e il sonoro.

3)Incorporate il video sul vostro sito:

una delle funzionalità migliori di Hangout on Air è la capacità di incorporare la registrazione su qualunque pagina web. Quando organizzate un Hangout on Air, pensate alla possibilità di creare una pagina specifica sul vostro sito per inserire l'Hangout, e pubblicizzate il link a quella pagina, e non quello alla vostra pagina di Google+. Questo vi permetterà di incanalare traffico verso il vostro sito dove avete più controllo e più influenza su quali pagine i visitatori possono vedere e che che cosa questi possono fare, specialmente se il vostro obiettivo è usare il vostro Hangout per promuovere la creazione di lead (Nota bene: ci sono alcuni casi in cui attrarre traffico ala vostra pagina Google+ potrebbe essere un'opzione migliore, è particolarmente vero se state cercando di aumentare il vostro raggio d'azione su Google+. In questo caso, potreste voler dargli la precedenza rispetto alla pagina web).

4)Ottimizzate la pagina web facendo degli appelli:

se alla fine scegliete di inserire il video Hangout sul vostro sito, ottimizzate la pagina web facendo degli appelli per promuovere la creazione di lead. Questo vi aiuterà a convertire gli spettatori dell' Hangout in lead concreti per la vostra azienda.

5)Fate delle "prove costume":

proprio come con qualunque altro strumento, ci saranno probabilmente alcuni nodi da sciogliere. Provate tutti gli strumenti con anticipo e considerate la possibilità di organizzare delle prove che non verranno trasmessa al pubblico.

6)Sfruttate Hangouts with Extras:

Hangouts with Extras vi offre le funzionalità di cui avete bisogno per concretizzare molte delle idee qui sopra citate, come per esempio la capacità di condividere la vostra schermata.

7)Condividete la registrazione:

non smettete mai di promuovere il vostro Hangout on Air una volta che è terminato. Il vostro Hangout verrà automaticamente convertito in una registrazione (che potrete ancora tagliare e modificare!) una volta che sarà finito. Condividetelo con il vostro pubblico in modo che chi non ha partecipato dal vivo possa ancora avervi accesso in un momento successivo.

Se ancora non avete accesso ad Hangout on Air, provate a connettervi ad altri Hangout pubblici di altri utenti per farvi un'idea più chiara di come funziona.

[fonte: http://blog.hubspot.com/blog/tabid/6307/bid/32751/Google-Launches-Hangouts-on-Air-to-the-Masses-What-Marketers-Need-to-Know.aspx]