PRINCIPALE

iOS 7 è arrivato, in tutto il suo splendore, presentato ieri sera da Jonathan Ive.

In questi mesi avevamo imparato la parola "scheumorfismo" con tutti i siti di notizie, non solo quelli specializzati, che annunciavano l'abbandono dello stile grafico che si richiama ad oggetti reali per presrntare icone e stili grafici più astratti e leggeri.
Così è accaduto.

Nulla di anomalo se avete visto la grafica e molte personalizzazioni di iPhone jailbroken, e telefonini Android.

Ma "sconvolgente" per molti milioni di utenti che non l0 hanno mai fatto. E sono molti.

Perché proprio "sconvolgente"?

Perché sono 5 anni che siamo abituati a vedere quelle icone tra e 50 e le 200 volte al giorno guardando il nostro telefono o l'iPad e ora, con iOS 7, ne vedremo altre.
Wow.
Chissà se Steve Jobs avrebbe detto "Boom"
Chissà.

Un cambiamento drastico, appunto.
Visivamente parlando.
Perchè poi faremo sempre le stesse cose: telefonate, email, foto, navigazione, condivisione...
Sono sicuro che molta gente non ci dormirà alla notte.

La novità di iOS 7 non sta nella grafica, giustamente copiata da Android, ma nell'avere portato la grafica moderna ed attuale in un'esperienza utente armonica, omogenea ed integrata.

La grafica è molto Android ma android non esisterebbe senza iPhone quindi a questo punto non me ne frega nulla di chi copia o no ma di chi mi da il prodotto che mi soddisfa maggiormente.

Il resto sono disquisizioni puerili da fan.

Ve l'ho già detto?
Io voglio i Google Glasses.