Il marketing contenutistico è una forza importante nella fisica delle dinamiche pubblicitarie di quest'epoca, per la natura che ha oggi il web e per l'utilizzo che ne stiamo facendo. A tutti i livelli. Non importa quanto grande sia la tua azienda
Jeff Bullas si è chiesto cosa si possa imparare dalla nuova strategia di marketing della Coca Cola.

***

Coca Cola fa parte della cultura popolare da oltre 100 anni ed è stata chiamata "Vision brand".
La sua strategia di marketing e di comunicazione è risoluta e le permette di mettersi in connessione con il suo pubblico in un modo tale da farla spiccare rispetto alla concorrenza.
La sua mission non è tanto vendere prodotti ma creare un cambiamento positivo nel mondo affinché esso possa diventare un luogo migliore.

La mission aziendale di Coca Cola:
- dissetare il mondo
- stimolare momenti di gioia e ottimismo
- creare valore e fare la differenza.

Recentemente si era resa conto che la sua strategia di marketing, che per l'azienda ha funzionato bene per decenni, aveva bisogno di evolversi ed è proprio in questo senso che si sta muovendo dall'"eccellenza creativa" all'"eccellenza di contenuto".

L'eccellenza creativa è da sempre stata il cuore pulsante delle pubblicità di Coca Cola ma l'azienda ha capito che è ormai il contenuto ad essere la chiave del marketing sui social media, nel 21o secolo.

Il contenuto è ora per Coca Cola la "Materia" e la "Sostanza" del "Coinvolgimento nel brand".

Che cosa possiamo imparare dalla nuova strategia di marketing di Coca Cola?

1. Create un contenuto liquido

Lo scopo dell'eccellenza di contenuto è creare "Idee" talmente contagiose da non poter essere controllate. Questo è il cosiddetto contenuto liquido.
Sul social web le persone possono facilmente condividere idee, video e foto su social network come Facebook.
Create allora del contenuto che non veda l'ora di essere condiviso, sia esso un'immagine, un video o un articolo.

2. Assicuratevi che il vostro contenuto sia "collegato"

La seconda parte dell'equazione è assicurarvi che queste idee creino contenuto che sia intrinsecamente rivelante per:
-gli obbiettivi business della vostra azienda.
-il brand
-l'interesse del vostro cliente
Questo è il contenuto "collegato"...Contenuto che sia rilevante e connesso agli obbiettivi delle aziende e ai brand.
Assicuratevi che il contenuto comunichi il vostro messaggio e che esso sia coerente con la vostra mission e i vostri valori.

3. Create conversazioni

Coca Cola si è resa conto che i consumatori creano più storie e idee dell'azienda stessa, per questo motivo l'obiettivo è quello di scatenare conversazioni e poi "agire" e "reagire" a queste conversazioni 365 gironi all'anno.
Il nuovo "Distribution tecnologies" di Twitter, Youtube e Facebook assicura una maggiore connettività e dà un potere ai consumatori mai visto prima.
Non limitatevi a pubblicare qualcosa ma interagite con il vostro pubblico e chi vi sta intorno.

4. Uno storytelling dinamico

Nel passato, sui media tradizionali, lo story telling era statico, una specie di senso unico. La televisione e i giornali vi sparavano parole addosso senza che aveste la possibilità di interagire.
Coca Cola è giunta alla conclusione che al fine di aumentare i guadagni derivanti dal social web avrebbe dovuto dirigersi verso uno storytelling dinamico piuttosto che rimanere sullo story telling a senso unico.
Ciò significa che voi dovete permettere che la storia si sviluppi, a mano a mano che interagite e parlate con i vostri clienti. Dovete discutere con loro tramite molti mezzi di comunicazione e su diversi social network.
Lo storyteling è passato dall'essere statico e sincronico a qualcosa di multisfaccettato, impegnato e condivisibile.

5. Siate coraggiosi e creativi quando create contenuti

Una parte della nuova strategia di contenuto di Coca Cola sta applicando il principio di investimento del 70/20/10 per la creazione un "contenuto liquido".
-il 70% del vostro contenuto dovrebbe essere a basso rischio. Vi paga le bollette ed è il vostro marketing di base (dovrebbe essere semplice da creare e consuma soltanto il 50% del vostro tempo).
-il 20% della creazione del vostro contenuto dovrebbe dare una marcia in più a quello che già funziona bene
-il 10% del vostro contenuto di marketing sono idee ad alto rischio che diventeranno i 70 e i 20% del domani…preparatevi al peggio.

Questo vi dà il modello di un cambiamento, dalla semplice stesura di libri bianchi1 , alla ricerca di un contenuto più visivo, coraggioso e interessante in un mondo online che ha inglobato il contenuto multimediale e interattivo.

I trenta secondi di pubblicità non la fanno più da padrone

Coca Cola è giunta alla conclusione che il mondo di oggi non è più quello della pubblicità da trenta secondi. E lo stesso vale per il brand Old Spice e molte altre aziende, che stanno includendo sempre di più i social media nella loro strategia di marketing.

Dobbiamo muoverci verso un modello di collaborazione sincera con il cliente, che faccia parlare di noi in giro e adotti un approccio più iterativo alla creazione di contenuto.

L'azione e l'interazione, proprio per aver funzionato come motori della conversazione, non sono mai state così importanti.

Le idee dei consumatori, la loro creatività e l'interazione con loro sono state incentivate con l'evoluzione dei social network: insomma, imparare a sfruttare e inserirsi in quelle discussioni per aumentare la visibilità del vostro brand è ora una parte irrinunciabile della vostra strategia di marketing.

1 Libro bianco: pubblicazione scritta da un professionista esperto di una materia che offre informazioni di qualità e di interesse ad un pubblico selezionato di utenti. I "libri bianchi" vengono per lo più utilizzati come strumento per promuovere un prodotto o una tecnologia mostrandone le caratteristiche chiave, i possibili utilizzi e i punti di forza. Rappresentano altresì uno strumento educativo che può favorire l'evoluzione del mercato di riferimento nel caso di rilascio di nuovi prodotti o nuove qualità. [fonte: Wikipedia]

[fonte articolo: http://www.jeffbullas.com/2012/01/30/5-lessons-from-coca-colas-new-content-marketing-strategy/]