La netiquette è sinonimo di comportarsi bene quando si usa internet. Una pratica che è bene ricordare alle schiere di nuovi digitalizzati che hanno cominciato a scrivere su web negli ultimi 5 anni.

Si faceva un gran parlare di netiquette (network + étiquette) negli anni '90.
Se ne parlava su IRC, su Usenet e sui primi forum.
La netiquette era importante perché sottolineava comportamenti sbagliati che il giovane navigatore poteva assumere mancando di rispetto agli altri.
Un esempio concreto di netiquette è inviare le email con un oggetto nel titolo, non lasciarlo vuoto: nelle decine o centinaia di email che ognuno riceve è un grande atto di cortesia e rispetto spedire email con un oggetto chiaro, che possano aiutare il destinatario a tenere ordinata la sua casella email.
Restando sulle email, un altro comportamento disapprovato dagli altri utenti è quello di spedire lo stesso messaggio mettendo in copia (campo CC:)o nel campo destinatario (campo A:) decine o centinaia di indirizzi: in primis perché poco rispettoso della privacy altrui e in secondo luogo perché, se iniziano i "rispondi a tutti", partono missive spesso prive di  significato o interesse per i più.

Insomma la netiquette, è chiaro, non è altro una serie di "buone pratiche", di buonsenso, che dovrebbe guidare il nostro comportamento online, nel rispetto degli altri utenti.

Non sono più gli anni '90 e oramai tutti su web scrivono. Di tutto. Soprattutto sui social network.
Dove spesso non ci sono regole e la netiquette è stata completamente dimenticata. Relegata ad altri tempi, a piccoli numeri, quando ci si conosceva tutti ;)

Portato lo spirito della netiquette nel 2013, sui social network, quali sono alcuni punti cardine da rispettare?

  1. Scrivi correttamente: attento ad ortografia e punteggiatura. Tutti vedono quello che scrivi e non ci fai una bella figura se sembra che tu non abbia finito le scuole dell'obbligo (leggi il messaggio tre volte prima di pubblicarlo).
  2. Dalla parte opposta non essere troppo duro con chi commette errori: è sgarbato farglielo notare e poi ci sono modi e modi...
  3. Non scrivere con caratteri MAIUSCOLI: su web, per convenzione, equivale ad URLARE.
  4. Usa le faccine per dare il tono a quello che stai scrivendo: spesso può rischiare di essere travisato.
  5. Non pubblicare informazioni personali e dati sensibili di altri utenti.
  6. Quando chiedi l'amicizia a qualcun altro, se non è un amico stretto, presentati, scrivi due righe su di te: non è detto che questo sappia chi sei o si ricordi di te.
  7. La timeline di un social network non è il tuo spazio privato per inserire pubblicità dei tuoi prodotti.
  8. La timeline di un social network non è lo spazio per mantenere conversazioni private con altri utenti o per pubblicare status d'interesse privato.
  9. Richiedi il consenso prima di taggare gli altri su foto o video.
  10. Taggare sempre amici e conoscenti - che ti hanno autorizzato - nelle foto dove appaiono (vengono informati e possono richiedere di rimuoverle).
  11. Non taggare altri utenti per fare maggior pubblicità alle tue pubblicazioni.
  12. Non pubblicare foto che potrebbero mettere in imbarazzo un altro utente.
  13. Se pubblichi testi, foto o video provenienti da altri siti web cita la fonte. Meglio se metti un link per rendere raggiungibile la fonte.
  14. Non rendere pubblico un messaggio che ti è stato inviato privatamente.
  15. Non  offendere gli altri o utilizzare termini denigratori.
  16. Se "entri" in una discussione fallo per portare un valore aggiunto, scrivi qualcosa che abbia senso all'interno di quella discussione e non per accendere litigi, offendere, non dire nulla d'interessante.
  17. Non taggare, scrivere sulla bacheca altrui o rispondere solo per trovare visibilità/traffico nei confronti del tuo account/sito
  18. Non invitare in massa i tuoi contatti ad applicazioni, giochi, pagine: seleziona quelli che potrebbero essere realmente interessate.
  19. Non fornire informazioni su attività o prodotti illegali, di qualsiasi natura siano.
  20. Non fornire informazioni errate od incomplete: nel dubbio non darle o verificale prima.
  21. Se si scrive all'interno di una pagina o di un gruppo dedicato limitatevi a condividere informazioni d'interesse per quel gruppo
  22. Se sei amministratore di un gruppo si Facebook non aggiungere in massa i tuoi amici. Al limite invitatali.
  23. Se qualcuno scrive in una lingua che non è la sua non accanirti per gli eventuali errori di scrittura.
  24. Non chiedere agli altri utenti condivisioni e rilanci di quello che pubblichi, se lo trovano interessante lo faranno loro.
  25. Non chiedere consulenze gratuite ai tuoi contatti (di solito vi capita di farlo con avvocati, pubblicitari, psicologi, architetti...)
  26. Usa gli hashtag (in modo corretto!) per rendere facilmente rintracciabile quello che scrivi per chi è interessato ad un particolare argomento.

Il principio zero: quello che scrivi sul web rimane.

Ed è passibile di denunce e procedimenti penali esattamente come qualsiasi cosa che tu scrivi o dici in uno spazio pubblico. Non è differente rispetto ad andare nella piazza del tuo paese e parlare con gli altri: non ti metti a gridare ai quattro venti quanto belli sono i prodotti che vendi, ne insulti a voce alta tutti quelli che ti stanno sulle balle...Hai dei freni, dei limiti. Ecco, su web è esattamente lo stesso. A volte il fatto che non usi il tuo nome privato significa poco: sei rintracciabile o identificabile.
Su web ti dovresti comportare esattamente come fai nella vita di tutti i giorni:  non è un "altro mondo" è solo un "altro strumento".

Esattamente come non usi il telefono o gli sms in modo idiota...perchè dovresti usare il computer?

 

Due link di cui consiglio la lettura: