libri digitali

+115% a gennaio negli USA. Il raddoppio delle vendite nell'arco di un anno. O forse anche qualcosa in più.
E' questo il dato da cui partiamo per questa piccola riflessone sull'e-book.
Più aumentano le vendite di libri digitale più calano quelle cartacee.
Difficilmente, ovviamente, scomparirà il libro di carta: ma per i nuovi libri la multicanalità sarà una necessaria strategia degli editori.
E qui si incardina il problema: sul digitale si combatte una guerra che sulla carta stampata è sempre stata di secondo piano, quella del prezzo di copertina.
Nessuno metteva in dubbio il guadagno dell'autore, dell'editore, del distributore, del negoziante. Si discute sul "più" o sul "meno" che ogni attore della filiera potrebbe intascare ma nessuno - visto anche il mezzo differente con dei costi di stampa e delle quantità di stampa specifiche per ogni libro - si è mai sognato di imporre un prezzo fisso per un libro.
Nel mondo del digitale tutto è differente: si può avere la distribuzione diretta da parte dell'autore, un unico attore nel mezzo tra il pubblico e quest'ultimo e - soprattutto - no ci sono i costi di stampa.
Questo porta ad ipotizzare il modello "itunes" anche per i libri: 0,99 $ a libro. Prezzo fisso.
Affascinante no?
Alcuni step logici però che potrebbero portarci a frenare sulla strada del "libro quasi gratis per tutti".
1. Il libro non è una canzone, è più assimilabile ad un album, quindi con un prezzo più "giusto" di 7/10 $ a libro
2. Scrivere un libro può richiedere mesi o anni, una canzone da tre minuti no.
3. Diventa invece interessante porre l'accento sul ruolo degli editori: se la produzione diventa digitale, l'editore perde di significato e il rapporto dell'autore può diventare diretto con l'Amazon o Apple iBook Store di turno.
4. Qualcuno sostiene che prezzi bassi abbassano il percepito dell'importanza del libro. Beh, questa mi pare un azzardo del buon senso bello e buono. Meglio avere collezionisti che non leggono ma comprando contribuiscono a mantenere il mercato della cultura che enormi masse di disinteressati al mezzo. Vuoi mai che uno di questi compulsivi acquirenti un giorno cominci a leggere un libro e ci prenda gusto. Ha già trovato un perchè al prezzo basso.
5. Ma qual è il prezzo giusto per un ebook? E che ne so :-) Con un può di buon senso mi viene da pensare che non può costare più di un album musicale, ma poi dovrà dipendere da libro a libro.

Non so cosa accadrà, se usciranno i libri ad un dollaro, in abbonamento o se questa ipotesi non si concretizzerà mai. Di sicuro però auspico un mercato del libro digitale in forte espansione e che la vendita diretta al pubblico possa liberare l'autore di pubblicare i suoi contenuti direttamente in misura sempre maggiore.