Liste di Twitter: cosa sono, come crearle e seguirle

Tutto sulle liste di Twitter #Tutorial

Una guida completa alle liste di Twitter.
Perché un tutorial sulle liste di Twitter? Perché sono utili, comode, mettono ordine nel flusso anarchico dei vostri contatti e rendono più facile la consultazione di alcuni tipi di notizie.

Uno strumento troppo spesso sottostimato da chi si occupa di marketing e dagli utenti comuni. Ma visto che ci sono… continuiamo a non usarle?

LISTE DI TWITTER: COSA SONO

liste di twitter

Le liste di Twitter sono degli elenchi, delle categorie in cui suddividere i vari profili di utenti che seguite.

Inserire un utente in una lista non lo rimuove dal vostro flusso principale, semplicemente duplica i suoi aggiornamenti in un’altro flusso dedicato, quello della lista in cui lo avete inserito.

Per vedere quel flusso di notizie dovete cliccare sulla lista in cui l’avete inserito.

Un utente può appartenere a più liste (per esempio @matteorenzi può essere inserito in una lista “governo” e in una “politica”)

Una lista su Twitter è in pratica una timeline personalizzata nella quale far comparire soltanto i tweet degli utente che ti interessano in un dato momento.

COME CREARE UNA LISTA DI TWITTER

liste di twitter

  1. Entra in  Twitter
  2. Vai su Account → Altro → Liste → Crea nuova Lista
  3. Dai un nome alla lista e se volete aggiungete una descrizione
  4. Scegli se la lista è Pubblica o Privata (Una lista Pubblica è visibile a tutti, quella PRIVATA solo a te, non è condivisa con nessuno
  5. Salva la lista

COME INSERIRE CONTATTI NELLE LISTE DI TWITTER

liste di twitter

  1. [PRIMA OPZIONE] Dopo aver salvato la lista compare la sezione “Trova persone da aggiungere alla tua lista”: puoi così iniziare subito a popolare la nuova lista.
  2. [SECONDA OPZIONE – più comune] In qualsiasi momento puoi comunque cliccare sull’icona dell’ingranaggio che trovi vicino al nome del profilo che vuoi inserire nella lista, quindi cliccare su “Aggiungi o rimuovi dalle liste” e spuntare il nome della lista o delle liste a cui aggiungere quell’utente.

LE LISTE PUBBLICHE DI TWITTER

Le liste pubbliche possono essere seguite da altri utenti.

Puoi infatti iscriverti alla lista di qualcun altro: in questo caso la lista comparirà nell’elenco delle tue liste (e lo stesso possono fare agli altri utenti con le tue liste pubbliche)

Per farlo basta entrare nel pagina del profilo interessato, cliccare su “altro” e poi su “liste”, selezionare una lista e cliccare sulla spunta per  iscriviti.

ESEMPI DI USO DELLE LISTE DI TWITTER

Si possono creare liste per molti motivi.

Ecco alcuni esempi di liste che si possono creare (sono solo degli spunti, ognuno si crea quelle di cui ha bisogno…)

  • Notizie: dove inserire i giornali e blog d’informazione che segui.
  • Divertimento: per raggruppare gli account divertenti di Twitter
  • Vip: dove inserire i personaggi della politica e della televisione.
  • Imperdibili: una lista dove inserire i migliori account da vedere quando hai pochissimo tempo a disposizione.
  • Amici: per inserire le persone che conosci personalmente
  • Lavoro: per gli account dei colleghi o dei fornitori/clienti (ovviamente fornitori e clienti possono essere due liste separate…).
  • Vicini a me: account di Twitter di persone che abitano vicino.

PERCHE’ CREARE DELLE LISTE PUBBLICHE DI TWITTER?

  1. Troppe news nello streaming: quando inizi a seguire più di 100 account, ognuno dei quali  posta in media 5 messaggi al giorno, più le menzioni e le risposte alle menzioni, la tua timeline sarà sommersa da così tanti aggiornamenti che perderai per forza qualcosa di interessante. Diventa allora essenziale dividere questo flusso di post per argomento.
  2. Le liste pubbliche significano anche che gradisci una persona e quello che twitta: quindi potrebbe essere un elogo o una strategia di marketing relazionale.
  3. Avere delle liste interessanti ed aggiornate può portare interesse anche per il tuo account, visto che chiunque si può iscrivere alle tue liste pubbliche, offri per così dire un servizio utile. Puoi anche tu controllare in quali liste è inserita una persona per sapere se potrebbe piacerti prima di seguirla.
  4. Puoi anche creare una lista che permette di vedere i tuoi tweet senza le risposte che dai alle altre persone.
  5. Altro vantaggio delle liste è che in esse non appaiono i tweet sponsorizzati.

PERCHE’ CREARE DELLE LISTE PRIVATE DI TWITTER?

Le liste private non sono visibili a chi consulta il tuo account su Twitter, quindi sono a tuo uso esclusivo.

  1. Alcune liste tipo quella degli amici, familiari o hobby potrebbero non essere di interesse pubblico o potreste volerle tenere private per questioni di privacy.
  2. Le persone che inserisci nelle liste private non riceveranno nessuna notifica cosa che accadrebbe con l’inserimento in una lista pubblica: quindi se non vuoi far sapere loro che le inserisci in una lista, occhio che sia privata.
  3. Alcuni account di Twitter hanno l’abitudine di seguire tutti quelli che li seguono: è ovviamente impossibile che possano seguire tutti… questi avranno probabilmente creato una loro lista privata con gli account che vogliono realmente seguire. Se ti trovi nell’imbarazzo di seguire troppa gente ma sei interessato veramente a quello che dicono in pochi…
  4. Poi puoi creare liste private per seguire qualcuno senza che lui o altri lo sappiano, per esempio i tuoi concorrenti, o i tuoi nuovi follower prima di decidere se seguirli a tua volta.

[Grazie per la pazienza delle verifiche a Paolo Danieli]

 

Per CONSULENZA e FORMAZIONE per il SOCIAL MEDIA MARKETING della TUA AZIENDA clicca qui.

[Voti: 40    Media Voto: 2.7/5]
Tutto sulle liste di Twitter #Tutorial ultima modifica: 2014-09-11T06:12:28+00:00 da Giovanni Fracasso


 

2 comments on “Tutto sulle liste di Twitter #Tutorial”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *