Schermata 2013-04-02 alle 19.29.18

Ci ho passato le notti con memmaker per ottimizzare la memoria di MS DOS e poter giocare ai videogiochi più esigenti dell'epoca.
Le chiusure inaspettate di Windows 3.1 erano una routine alla quale ero abituato durante il mio studio e lavoro.
I siti fatti con Frontpage  erano un colpo al cuore per ogni persona dotata di una capacità critica minima sull'usabilità degli oggetti che troviamo nel mondo.
Ho riaperto MS Word oggi dopo qualche anno e lo vedo terribilmente uguale a quello che era 10-15 anni fa. Certo, funzioni in più, cloud, grafica più carina delle icone. Ma il feeling è lo stesso e le dinamiche non si sono evolute.

Poi leggo che la Microsoft è in crisi, che fa il Surface e nessuno se lo caga (nessuno rispetto all'ipad intendo), che non riesce minimamente a sfondare con i suoi telefonini, che che che che.

Office fa sempre le stesse cose ma si continua a vendere.
Windows funziona una versione si e due no ma continua a vendere anche se non è in attivo come Office ma comunque c'è ovunque...e la stragrande maggioranza delle persone che conosco quello hanno sempre usato, mica OSX o Linux.
La XBox è una figata. Questa si. Li batte tutti secondo me. E a quanto pare funziona. L'XBox 360, il suo comporto online sono stati vincenti. E Kinnect wow, cosa non è.

Poi vedo un servizio sulla casa del futuro della Microsoft da qualche parte su un canale di documentari nonstop.
E dò un nuovo significato alla frase "crisi della Microsoft".
La signora di più di 60 anni che fa entrare il presentatore, che fa i test con le aperture delle porte con il palmo della mano ripetutamente senza particolari risultati, che muove le mani all'aria per far succedere delle cose su delle pareti che non funzionano etc...è stato un momento triste.
Mi sembrava di essere entrato in un vecchio baraccone delle meraviglie in qualche fiera di inizio secolo (1900 non questo...).
Tranne che era il quartiere generale della Microsoft.
Tranne che spendono miliardi (o triliardi, scusate ma le dimensioni a quelle dimensioni sono transdimensionali per il mio intelletto) in ricerca e sviluppo.
La crisi.
Eccola lì.
Perchè tutto quello che mi ricordo quando la trasmissione è finita è la schermata blu, paesaggio urbano nei monitor della metropolitana di Barcellona, quando il sistema andava in tilt.