Pubblicità su Twitter? Tutti possono farla, non solo i social media manager: basta semplicemente avere un account attivo e collegarlo a dei dati di pagamento e di fatturazione.

https://ads.twitter.com: questo è l'indirizzo dove devi andare per iniziare a creare le tue inserzioni.

Vedremo in questo post:
A. Come promuovere tweet per ottenere più follower
B. Perché fare pubblicità con gli annunci di Twitter
C. Esempi di casi di successo di campagne di marketing su Twitter

A. Come fare pubblicità su Twitter

Di seguito una breve introduzione alle inserzioni pubblicitarie su Twitter e, nello specifico, come fare per promuovere tweet per ottenere più follower e visualizzazioni.

Partiamo dai primi passi: bisogna innanzitutto inserire la propria carta di credito, indispensabile per poter effettuare i pagamenti.
Subito dopo ti si aprirà il centro di controllo dal quale far partire la tua campagna promozionale e tenerne sott'occhio l'andamento e i risultati.

Centro di controllo della tua pubblicità su Twitter

Ora non ti resta che selezionare una NUOVA CAMPAGNA e scegliere il tipo di campagna che vuoi attivare tra FOLLOWER (per ricevere nuovi follower), CLIC VERSO IL SITO WEB O CONVERSIONI (se vuoi indirizzare il pubblico su un sito esterno), INTERAZIONI CON I TWEET (per ottenere retweet o altro) e altre tipologie che per il momento non ci interessano, perché ci concentriamo sul creare una campagna per acquisire NUOVI FOLLOWER.

Come impostare una campagna di pubblicità su Twitter per ottenere nuovi follower

A questo punto arriva la parte più importante, ossia la costruzione dell'inserzione pubblicitaria vera e propria: di seguito troverai una breve analisi degli elementi messi a disposizione da Twitter per comporre le inserzioni per promuovere tweet del proprio account ed ottenere nuovi follower.
Ah, te lo dico già: fai attenzione al budget!

Impostare pubblicità su Twitter: come ottenere più follower sponsorizzando un tweet

(clicca per ingrandire)

1. Assegna un nome alla campagna

Il primo passaggio è molto semplice, devi solo assegnare un nome alla tua campagna di pubblicità su Twitter.

CONSIGLI. E' un dato che vedrai solo tu, ma ti consiglio di scegliere un nome correlato al pubblico specifico a cui si rivolge la promozione per poterla riconoscere e distinguere da quelle future.

2. Quando vuoi pubblicare questa campagna?

Qui devi scegliere le tempistiche di pubblicazione dei tuoi annunci promozionali: farli partire immediatamente e in modo continuativo fino all'esaurimento del budget oppure impostare una data di inizio e una di fine campagna.

CONSIGLI. Tieni presente l’importanza della tempistica. Gli utenti vengono su Twitter per scoprire cosa succede in tempo reale. Sii rapido e pronto a impostare o modificare una campagna quando arriva il momento giusto.

3. Creatività

Ora arriva il momento di creare l'annuncio vero e proprio. Devi decidere se:

- scrivere per l'occasione un nuovo Tweet (o comporne una serie che poi andranno a rotazione) in cui spieghi agli utenti perchè vale la pena di seguirti. Questi appariranno solo come annunci sponsorizzati

- selezionare almeno tre Tweet che hai già scritto e pubblicato precedentemente da mettere in promozione durante questa operazione pubblicitaria

CONSIGLI. In generale, meglio optare per la prima scelta. Un Tweet nuovo, che parla di argomenti attuali e in voga, sarà sicuramente più interessante per gli utenti e un numero elevato di interazioni porta a una visualizzazione più frequente del tuo annuncio.
Nella composizione del tweet, non aggiungere ulteriori link o immagini/foto che possono distrarre dal pulsante segui.

4. Targeting

Questa è la sezione più articolata del processo di creazione dell'inserzione pubblicitaria. Twitter permette di costruire nel dettaglio il pubblico a cui ti rivolgerai, grazie all'impostazione di parametri come:

- il sesso degli utenti, dedotto dai nomi dei profili e dalle altre informazioni condivise durante l'uso del social network

- la località, in cui puoi inserire paesi, stati/regioni, aree metropolitane o codici postali nel caso ti servisse creare delle campagne con una copertura di aree geografiche limitate o specifiche

- la lingua, per raggiungere solo gli utenti che parlano le lingue selezionate

- il tipo di follower e d'interessi, per mostrare i tuoi annunci solo agli utenti simili ai follower che seguono un certo profilo o una certa categoria di interessi che tu hai selezionato

In più puoi raggiungere segmenti di pubblico personalizzato basandoti su chi ha visitato in passato il tuo sito web, sugli indirizzi email o altri dati derivati dal database CRM, o sulle liste di ID Twitter.

CONSIGLI. Quando selezioni gli interessi da definire come target, non limitarti a scegliere quelli direttamente legati alla tua attività.  Pensa a tutti i probabili interessi del tuo pubblico. E tieni sempre sott’occhio la casella “Dimensione stimata del pubblico” nella parte destra della pagina per avere un’idea del numero di utenti inclusi in base al targeting impostato.

5. Budget

Infine non ti rimane che impostare il budget da dedicare alla campagna, stabilendo:

- un massimo giornaliero (obbligatorio) in cui imposti quanto spendere ogni giorno e con quale frequenza pubblicare il tuo annuncio (standard o accelerata).

- un totale per il budget (facoltativo) in cui scegli quanto sei disposto a spendere per tutta la tua campagna pubblicitaria.  La pubblicazione degli annunci viene interrotta una volta raggiunto il limite di questo importo.

- l’offerta massima per un nuovo follower in cui decidi quanto sei disposto a pagare al massimo per l’acquisizione di ogni nuovo follower.

CONSIGLI. Qui fai attenzione a come imposti il budget della campagna, soprattutto se scegli l’opzione della frequenza accelerata. Potresti sperperarlo tutto in poche ore senza nemmeno accorgertene!

Adesso non ti rimane che cliccare sul pulsante “Salva campagna” a fondo pagina e far partire la pubblicità su Twitter con i tuoi tweet promozionali.

 

B. Perché fare pubblicità su Twitter?

1. Con la pubblicità su Twitter puoi parlare ad un pubblico personalizzato.

Mi spiego meglio: a differenza di Facebook, la piattaforma di Twitter è basata solo su

  • "chi segue chi"
  • sulla ricerca di informazioni tramite hashtag
  • sulla ricerca di informazioni all'interno di cerchie di persone che condividono interessi comuni.

Ecco, Twitter ti consente di mirare la tua campagna promozionale proprio verso questo tipo di profili e tematiche di ricerca.

2. La pubblicità su Twitter permette di arrivare a target geografici ristretti.

Una forza delle inserzioni a pagamento su Twitter, è sicuramente quella di far apparire gli annunci pubblicitari a target geograficamente piccoli, localizzati anche a livello regionale, provinciale o addirittura di singola città. Una funzione utilissima per il B2B ad esempio o per le piccole attività locali.

3. Chi usa Twitter è propenso a condividere le informazioni, anche se stai promuovendo dei tweet.

Posta un articolo utile e interessante su Facebook, e, davvero, tanti complimenti sinceri se diventa virale!
Proponi invece su Twitter un contenuto di valore per un gruppo di persone interessate a quell'argomento...ed è molto probabile che abbia un buon impatto, tanto da essere ricondiviso.
Alla fine è questo quello che sogna qualsiasi social media manager quando attiva una campagna sponsorizzata sui social: che riesca a penetrare tra gli interessi di un gruppo di influencer che, condividendola, ne rafforzano e amplificano la portata. Gratuitamente.
Promuovendo il tuo tweet, aumenti la possibilità su Twitter di far notare quell'argomento al tuo particolare pubblico di interesse.

4. I post di promozione pubblicitaria di Twitter sono gradevoli, in tutti i sensi.

I post a pagamento, su Twitter, sono facili da impostare per chi li realizza, lasciando (per quanto possibile) un ampio margine alla creatività.
Una volta pubblicata l'inserzione su Twitter, le immagini e i pulsanti di call-to-action si adattano molto bene a tutte le piattaforme e i device.
E poi hanno un ulteriore vantaggio: inserendo un Lead Generation Card al tuo tweet,  diventa semplice esprimere l'interesse per la tua azienda, senza dover compilare moduli o uscire dall'ecosistema di Twitter (guarda l'esempio sotto).

5. Twitter Analytics è molto dettagliata.

Twitter, per monitorare l’andamento delle tue campagne pubblicitarie, fornisce statistiche su ogni specifico parametro delle sponsorizzazioni (retweet, nuovi followers, menzioni, copertura…) e sulle caratteristiche dei followers. Questo ti permette di scoprire sempre nuove informazioni sul tuo pubblico e aggiustare il tiro delle tue future azioni di pubblicità su Twitter.

 

Lead Generation Card per fare pubblicità su Twitter Post promozionale di Twitter creato con Lead Generator Card

 

Alcune opinioni sulla pubblicità su Twitter di altri siti?

Da Ninja Marketing:

"Da settembre (2015, n.d.r.), Twitter Advertising, la piattaforma per creare ADS su Twitter, è disponibile per le piccole e medie imprese anche in Italia.
Grazie ad essa, i brand potranno espandere la propria presenza all’interno del social network basandosi sugli effettivi interessi del pubblico di riferimento, servendosi di un’ampia varietà di opzioni per definire il target." QUI

 

Da Che Futuro:

I concetti alla base di quanto siamo riusciti ad implementare sono due: il product placement televisivo ed il fenomeno del second screen, ovvero l’attitudine delle persone a guardare la televisione con il fedele device mobile (smartphone, tablet) a portata di mano per commentare ed approfondire quanto appena visto in tv.

L’idea concettuale è quindi stata quella di amplificare le attività di product placement televisivo attuate dal cliente anche nella sfera del digital abbracciando sia i motori di ricerca sia i social network (soprattutto Twitter, n.d.r.). Poiché durante la trasmissione il messaggio della presenza del brand è (più o meno) presente, abbiamo pensato di estendere tale presenza anche durante il break pubblicitario, ovvero quando è presumibile che il telespettatore sposti occhi ed attenzione dallo schermo televisivo a quello del device che gli fa compagnia sul divano. QUI

 

Da FranzRusso:

Twitter presenta Twitter Audience Platform, la piattaforma per gli inserzionisti con la quale aumentare l’audience. Con questa piattaforma, l’evoluzione di Twitter Publisher Network, sarà quindi più facile raggiungere un pubblico mirato sia su Twitter che sulle app. Anche fuori la piattaforma. QUI

 

Da Skande:

Ottenere indirizzi mail di persone realmente interessate ad un servizio o prodotto è la vera sfida di chi si occupa di marketing digitale, per raccogliere lead si possono fare elaborate landing page e altre attività più o meno complesse. Spesso ci si scontra con la perdita di utenti interessati lungo un cammino fatto di link e moduli da compilare.

Questo non avviene con le “cards per la generazione di lead” ideate da Twitter e quasi inutilizzate in Italia (...) Ritengo questo uno dei migliori veicoli per la generazione di lead esistenti: immediato, facile e l’utente non deve fare altro che cliccare un pulsante per entrare nella lista. QUI

 

C. Esempi di successo di pubblicità su Twitter.

Twitter è da sempre molto fiero nel raccontare i casi delle campagne pubblicitarie che hanno ottenuto successo sulla sua piattaforma. Li raccoglie in una pagina dedicata, “Success stories”, in cui presenta le storie dei brand che sono riusciti a migliorare il proprio marketing grazie a Twitter.

Qui vi riporto i tre esempi di campagne di promozione di tweet per ottenere più follower che mi hanno colpito di più (ne avevo già parlato qui se volete approfondire).

 

@Sharpie

Sharpie è una famosa ditta americana che produce penne e pennarelli colorati e indelebili da oltre 50 anni. Negli ultimi anni ha deciso di dare una svecchiata alla propria immagine per stare al passo coi tempi e rendersi più affascinante agli occhi del pubblico giovane.

OBIETTIVO DELLA PUBBLICITÀ SU TWITTER.
Farsi conoscere e creare consapevolezza del marchio, specialmente nella fascia di mercato di clienti giovani, nati nell’era del digitale e sempre meno abituati all’uso di carta e penna.

STRATEGIA ADOTTATA.
Usando Account e Tweet sponsorizzati, Sharpie è riuscita prima a farsi apprezzare da utenti di Twitter interessati alla creatività, e poi a incoraggiarli ad aggiungere come tag ai loro tweet l’hashtag #Sharpie.

In questo modo Sharpie ha associato il proprio marchio alle conversazioni su Twitter incentrate sulla creatività.

RISULTATI OTTENUTI.
In termini numerici, la campagna si è conclusa con un aumento di 6 volte della base di follower, al ritmo di 1.000 nuovi seguaci al giorno.

Ma il risultato più importante è d’immagine, ossia aver promosso la consapevolezza del brand sia tra un pubblico interessato (artisti e creativi), sia tra un pubblico nuovo e giovane, che prima forse nemmeno conosceva il marchio Sharpie.

 

Tweet promozionale di Sharpie

 

@HondaLatino

Honda, storica casa automobilistica giapponese, nel 2013 sceglie di utilizzare anche Twitter per festeggiare il quarantesimo anniversario del modello Civic e promuovere il lancio negli USA della nuova variante Civic Coupè.

OBIETTIVO DELLA PUBBLICITÀ SU TWITTER.
Entrare in contatto e interagire con il segmento dei giovani americani di origine ispanica che rientrano nella fascia demografica della cosiddetta generazione dei Millennial. Tutto ciò sfruttando il lancio della nuova Civic Coupè, il modello di casa Honda più conosciuto e amato dai suoi clienti perché ritenuta un’auto “divertente, fresca e giovane”.

STRATEGIA ADOTTATA.
Honda, già presente su Twitter con il suo profilo corporate, ha deciso di aprire un account dedicato per questa campagna promozionale, @HondaLatino, ben sapendo che Twitter è il social network dove gli utenti, e i Millennial in particolare, sono più inclini a relazionarsi con i marchi che riflettono i propri interessi.

Nella prima fase, l’agenzia pubblicitaria scelta da Honda ha utilizzato delle celebrità latine famose come Account Sponsorizzati per attrarre nuovi fan e costruire così una base iniziale di follower sulla quale sviluppare il piano di marketing.

In seguito, ricorrendo a tweet promozionali targetizzati sulle conversazioni sui programmi TV più seguiti dal pubblico di origine ispanica, @HondaLatino ha prodotto e cominciato a distribuire dal suo profilo contenuti originali, di valore e culturalmente in linea con gli interessi degli utenti che si prefissava di raggiungere.

Infine ha completato la strategia facendo ricorso al targeting per parola chiave e @nomeutente per agganciare utenti simili ai follower di account riguardanti il mondo e le passioni del popolo latino-americano.

RISULTATI OTTENUTI.
Honda, con la sua pubblicità su Twitter, è riuscita a stimolare l’affinità con il suo marchio nella popolazione di origine ispanica e a instaurare relazioni significative e durature con i fan grazie all’ottima targetizzazione e all’uso di contenuti pertinenti dal punto di vista culturale.

Lo testimoniano i numeri della campagna: 25.550 nuovi followers per un totale di 13 milioni e 900mila impressioni con un tasso di interazione medio al di sopra della media di settore.

 

Tweet sponsorizzato di @HondaLatino su Twitter

 

@USChamber

La Camera di commercio degli Stati Uniti è un’associazione che rappresenta gli interessi economici di più di tre milioni d’imprese nel mondo. Ogni anno spende enormi somme di denaro in comunicazione sui vari media per far conoscere ai cittadini ciò che pensa riguardo alle questioni di politica economica, lavorativa e sanitaria e influenzare le decisioni dei governi in merito.

OBIETTIVO DELLA PUBBLICITÀ SU TWITTER.
Comunicare rapidamente su problematiche che richiedono un intervento tempestivo da parte delle personalità influenti di Twitter, capaci a loro volta di aggregare il pubblico interessato e di spingerlo all’azione.

STRATEGIA ADOTTATA.
Innanzitutto @USChamber ha allargato la base dei propri sostenitori influenti su Twitter, mostrando gli Account Sponsorizzati agli utenti appassionati di tematiche legate al mondo del lavoro, della sanità e dell’economia.

Successivamente, l’utilizzo di Tweet Sponsorizzati, che promuovevano la firma di petizioni online, la diffusione di notizie esclusive in anteprima o la partecipazione a raduni e incontri, ha permesso di interagire con una platea di follower motivati a condividere le proposte e le battaglie dell’organizzazione.

RISULTATI OTTENUTI.
In soli tre mesi di campagna, il tasso di follower giornaliero di @USChamber è aumentato di 16 volte, raggiungendo alla fine un incremento del numero di sostenitori pari a quattro anni di crescita organica. Inoltre, questi utenti hanno dimostrato un indice d’interazione con i tweet dell’associazione di ben 8 volte superiore alla media.

Cosa significa tutto ciò? Che su Twitter è facile riscuotere successo quando si stimolano i propri follower con i giusti contenuti e si accresce la loro consapevolezza di poter essere protagonisti di cambiamenti, a livello politico ed economico in questo caso.

 

Tweet di @USChamber per promuovere la firma di una petizione