Social Media Manager: Giovanni Fracasso

Social Media manager: consulenza, gestione e formazione

Il social media manager è una figura oramai consolidata per il business aziendale.

Ci occupiamo di consulenza, formazione e gestione  per i social media (Facebook, Twitter, Instagram, Google+, LinkedIn…): un servizio completo per il Social Media Marketing della tua azienda.

social media icone

Vuoi portare la tua azienda sui social network ma non sai come fare?
Oppure hai provato ma i risultati non arrivano?
Un Social media manager che si occupa dei social media e del marketing digitale per il tuo business è la risposta che cerchi!

  • Sviluppo di una strategia per i canali social.
  • Realizzazione piano editoriale dei contenuti da produrre e da condividere.
  • Gestione operativa (creazione contenuti e gestione pagine): Social media manager.
  • Creazione e analisi campagne pubblicitarie.
  • Monitoraggio e analisi dei risultati ottenuti.
  • Formazione del personale interno.

Per un preventivo gratuito...

A cosa potresti essere interessato?

 

Ai sensi del D.Lgs. 30 giugno 2003, n. 196 “Codice in materia di protezione dei dati personali”, l’utente che compila ed invia la richiesta, ha preso atto dell’informativa sulla privacy per il trattamento riguardante finalità connesse e/o necessarie alla soddisfazione delle richieste formulate dall’utente medesimo attraverso il Sito internet o a mezzo e-mail od altro strumento di comunicazione, per il quale il consenso è obbligatorio.
Per la nostra politica sulla privacy si veda la pagina dedicata sul sito web cliccando QUI.

Che cosa fa?

– Il social media manager si occupa della presenza dell’azienda / prodotto sui canali social.
Pubblica sui corretti canali social i differenti contenuti prodotti dall’azienda.
– Il social media manager scrive post sui social network tentando di renderli quanto più “ingaggianti” possibile.
– Mantiene un contatto costante con i fornitori esterni e con le figure interne in grado di aiutarlo a produrre test / video/ immagini ed azioni di guerrilla marketing che rendano i suoi contenuti più virali possibili.
Commenta altri post interessanti che parlano di quel segmento di mercato e rilancia le notizie che potrebbero funzionare meglio (anche quelle di altre aziende).
Monitora la strategia relazionale per verificare l’evoluzione della brand identity e della reputazione su web.
– Il social media manager si mantiene aggiornato su strumenti, canali, tecnologie…tutto è in continua e veloce evoluzione…

Insomma, il social media manager è un lavoro che richiede molto tempo e figure specializzate (non affidatelo alla segretaria 10 minuti alla settimana…non serve a nulla).

Il suo ruolo

Quando un’azienda decide di investire le proprie risorse economiche in un mezzo in continua evoluzione, qual è il web 2.0, si deve anche rendere conto che c’è la reale necessità di avere all’interno qualcuno che sia all’altezza di gestire la presenza online del brand o del prodotto, muovendosi tra gli intricati sentieri dei vari social media.

Utilizzare i social networks per dare notorietà e credibilità alla propria azienda, al proprio brand e ai propri prodotti, è oggi una necessità di marketing, e comporta uno sforzo non indifferente.

Chi se ne occupa – il social media manager – deve sapere cosa significa fare web marketing, deve vivere il web, essere in grado di rispondere ed intercettare le sollecitazioni che arrivano dal web…e che perda tempo sui vari social network, ognuno con la sua peculiarità e differenze, capendo anche quali non utilizzare perché troppo dispersivi per le necessità dell’azienda.

La presenza sul web deve essere implementata da un continuo inserimento di contenuti, siano essi articoli sui blog, pubblicazione di video su youtube o condivisione dei propri lavori/progetti su Facebook.

I am text block. Click edit button to change this text. Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur adipiscing elit. Ut elit tellus, luctus nec ullamcorper mattis, pulvinar dapibus leo.

Di cosa si occupa

Il ruolo del Social Media Manager va dalla supervisione alla produzione dei contenuti per il web, tentando di massimizzare l’impatto sociale che questi potranno avere una volta condivisi sui vari canali

Il web è globale e, grazie alla condivisione, anche la visibilità della nostra azienda lo può diventare.
Si potrebbe anche parlare del social media manager come  Social Media Promoter, ma sarebbe riduttivo, in quanto il lavoro del Social media manager consiste, non solo nella promozione della propria azienda, ma anche nello studio e nell’approfondimento continuo di nuove tecniche di web marketing.

Sul web ciò che oggi ci sembra l’ultima trovata, domani potrebbe già essere storia vecchia

Seguire i forum di discussione, leggere i blog, monitorare costantemente il profilo su Facebook/LinkedIn/Instagram…sono solo alcuni dei compiti che il Social Media Manager deve gestire, al fine di essere sempre pronto alle novità e valutarne l’applicazione alla strategia di marketing dell’azienda/brand/prodotto che deve pubblicizzare.

Ma deve essere in grado anche di gestire budget per campagne sui canali social, valutare la qualità dei contenuti che gli vengono proposti, rispondere ai commenti (interfacciandosi con i responsabili dei settori dell’azienda che vengono tirati in ballo).

Il social media manager è morto?

il lavoro di social media manager è una figura abbastanza recente, che ha cominciato a diventare popolare dopo l’affermazione di Facebook come strumento per il marketing delle aziende. Ma nonostante sia una professione nata da poco tempo, c’è chi non ha avuto esitazioni a definirla già defunta
È vero che il lavoro del social media manager è morto?
Così pensava – e scriveva – nel 2013, il fondatore di HootSuite Ryan Holmes, dimostrato – a suo dire – dal calo del 50% della richiesta di lavoratori in questo campo tra il 2012 e il 2013.

In realtà, la figura del social media manager è (e sarà) fondamentale per le aziende: stare sui social non è un lavoro facile, gli utenti devono avere una percezione positiva del brand e devono essere coinvolti. E non tutti hanno la sensibilità, le competenze, e la propensione per essere la voce social di un’azienda.
Quindi, finché esisteranno i social media, le aziende necessiteranno di professionisti che gestiscano la loro presenza su questi canali, in continua evoluzione nel tempo.

Il social media marketing

Cos’è il Social media marketing

Il Social Media Marketing si occupa dei social media, dei social network, dei blog e di tutto ciò che genera relazioni su web tra utenti ed aziende.

Si può dire che il social media marketing è un’estensione di alcuni settori portati su web: relazioni pubbliche, advertising, content marketing, creatività… per fare social media marketing infatti non basta la buona volontà nella generazione dei contatti, ma si passa attraverso i contenuti proposti.

L’obiettivo del social media marketing è quello di aumentare la portata dei contenuti dell’azienda, generando il coinvolgimento da parte del pubblico (like, condivisioni, commenti, contest, discussioni…). Uno degli obiettivi più ambiziosi è quello di generare e distribuire contenuti che diventino in qualche modo virali (si parla anche di viral marketing), ovvero che vengono condivisi o distribuiti gratuitamente dal pubblico.

I social media sono di fatto il grande mercato globale dove sempre più persone si trovano per conversare, divertirsi, condividere e lo fanno per un periodo di tempo sempre maggiore, andando via via a soppiantare l’uso nel tempo libero di tv e altri media tradizionali, anche grazie alla perfetta fruibilità da mobile.

La particolarità dei social è quella di permettere alle aziende e ai clienti di interagire tra loro in modo diretto, il consumatore non è più uno spettatore passivo che subisce la pubblicità, è lui che genera contenuti con commenti, recensioni, domande, foto, video…

La costruzione di un pubblico personale, che apprezza i contenuti proposti dall’azienda, è un grosso valore per il brand e permette di dialogare in modo diretto con le persone interessate.

L’utilizzo di programmi come Facebook Messenger e WhatsApp, ha esteso il social media marketing anche nell’ambito delle messaggistica instantanea, facilitando ulteriormente le interazioni venditore/brand-acquirente/consumatore.

L’importanza dei contenuti per il social media marketing

I mercati sono conversazioni e chi domina le conversazioni domina i mercati: questo il punto di partenza del social media marketing.
Per una presenza di peso sui social media non bastano però condivisioni di contenti altrui e partecipare alle discussioni: un’azienda dovrebbe distribuire contenuti propri.

E non stiamo parlando di contenuti pubblicitari ma di contenuti in grado di generare interesse nei propri interlocutori: il content marketing (la generazione di contenuti) si sposa quindi in modo perfetto con il social media marketing, diventando la fonte principale della motrice quotidiana su Facebook, LinkedIn, Instagram, Twitter, Tumblr, Pinterest, Fancy o qualsiasi altro social generalista o verticale rientri nella strategia di business.

Il Social Media Marketing si occupa di creare conversazioni con utenti/consumatori attraverso i social network, grazie alla creazione di contenuti interessanti che creano reazioni negli utenti dei social network.

Gianni Morandi social media manager e Trony nel 2012: due casi pratici

Gianni Morandi Social media manager di se stesso?

Il famoso cantante è stato al centro di una diatriba riguardante il suo ricorso ad un social media manager per rispondere alle centinaia di commenti da parte dei fan e all’elevato volume di foto da lui postate su tutte le piattaforme social, su cui è molto attivo.

Ad aver sollevato il dubbio sul fatto che Gianni Morandi si rivolga ad un social media manager è stata Selvaggia Lucarelli che, vedendo un commento del suo account ufficiale in cui si suggerisce la prossima foto da pubblicare e la relativa frase da scrivere, ha pensato che dietro al semplice profilo ci fosse un professionista. L’opinionista ha ammesso di non poter essere in grado di rispondere e ad interagire con un numero così elevato di follower senza l’ausilio di una figura professionale.

La replica di Morandi è stata immediata, ha assicurato infatti di non avere nessun esperto di social alle sue dipendenze e di essere lui stesso a rispondere ai fan affermando “Io mi occupo solo di facebook, sono io personalmente a pubblicare foto ed a rispondere, Anna, ha insistito tanto anche per Instagram, ma io non riuscirei a star dietro a tutto, così lì è quasi sempre lei a pubblicare foto. Nessun social media manager. Un abbraccio”.

Questo è un altro esempio di maestria, un personaggio pubblico che attraverso l’ambiente social esprime la sua quotidianità con naturalezza e si pone in contatto diretto con i fan con estrema spontaneità.

Per seguire Gianni Morandi su Facebook: https://www.facebook.com/giannimorandiofficial/

social media manager gianni morandi

Il social media manager di Trony nel 2012

Quanto può aiutare un social media manager nella gestione quotidiana dei rapporti con i clienti? Un caso pratico ci arriva dal social media che nel 2012 gestiva l’account Twitter di Trony. E’ solo un esempio, tra le tantissime buone pratiche che si possono trovare online. Ma è un caso emblematico su cui riflettere.

Ho visto agenzie di comunicazione mettere gli ultimi arrivati a realizzare la produzione di contenuti.
Come se fosse un’incombenza pesante e sulla quale farsi le ossa.
L’errore lo rischiano soprattutto le vecchie agenzie con uffici stampa dove, anche quando l’articolo non era proprio brillante o proprio in linea, veniva passato al vaglio del responsabile interno e poi del giornalista a cui era indirizzato.

Tutto ciò non è possibile se i contenuti vengono prodotti in real time per i social network.
Di qui l’importanza di avere figure professionali preparate…ma non solo: meglio se brillanti, precise, attente…nel senso: lì ci andrebbe il meglio, anche se a volte il meglio costa di più.
Come si possono fare grandi danni, parimenti si possono mietere successi, se chi parla con la voce dell’azienda sa farlo.

Di qualche anno fa uno dei primi – perfetto – esempi di maestria da parte di chi si occupa del social media di Trony, la famosa catena di negozi per l’elettronica. Non aggiungo commenti all’eloquente schermata.

social media manager: il caso Trono

Trovare lavoro come social media manager: consigli e risorse

Oggigiorno la figura del Social Media Manager è sempre più richiesta: molte aziende stanno investendo nel campo del digital e del web marketing. Facebook, Twitter, Instagram, Google Plus stanno diventando i canali chiave preferenziali all’interno di una strategia marketing per ottenere maggiore visibilità e relazionarsi rapidamente con gli utenti.
Risulta quindi indispensabile avere all’interno dell’azienda figure specializzate e aggiornate che rispondano a queste nuove esigenze.

Le skill (ovvero, cosa deve saper fare, quali competenze deve avere) del bravo Social Media Manager:

  • buona capacità di comunicazione e relazione: il social media manager deve farsi mediatore tra azienda e utenti, deve saper quindi rispondere in maniera puntuale e efficace ai feedback positivi e negativi;
  • ottima padronanza della lingua italiana e buona di quella inglese;
  • background formativo marketing/comunicazione (preferenziale);
  • essere un buon copywriter (Content is the king!);
  • doti di analisi per poter monitorare e ottimizzare le performance delle campagne social;
  • saper organizzare e pianificare un piano editoriale e saper definire strategie di marketing;
  • conoscenza approfondita del funzionamento dei più diffusi social e dei diversi device;
  • essere aggiornato sull’attualità e gli eventi che diventano virali.

Ecco qualche consiglio e alcune risorse utilizzabili per trovare lavoro come Social Media Manager.

  1. Sii presente online! Creati un profilo su LinkedIn.
    Linkedin è la piattaforma social dedicata al mondo del lavoro dove puoi rimanere aggiornato e in contatto con altre figure professionali del settore. All’interno della Job Search è possibile ricercare posizioni aperte come Social Media Manager in diverse aree geografiche.
  2. Controlla periodicamente i siti dove è possibile ricercare gli annunci di offerte lavoro per categoria e area geografica:
    Indeed
    Monster
    Infojobs
    Kijiji
    Subito
    Careerjet
    Jobrapido
    Prova a inserire più keyword correlate alla figura del Social Media Manager nel campo ricerca, come ad esempio: community manager, social media strategist, social media analyst…
  3. Consulta e inserisci il tuo cv nei portali delle diverse agenzie per il lavoro sia nazionali sia locali:
    GiGroup
    Manpower
    Umana
    Adecco
    ADHR
    Trenkwalder
    Orienta
    Randstad

4. Invia candidature spontanee alle aziende e web agency che ti interessano

Contatti

Giovanni Fracasso
Web marketing: SocialMedia – SEO – Ecommerce

Indirizzo:
via Monte Pasubio, 6
Arzignano
Vicenza
36071 – IT

Telefono: +39 334 3353485
E-mail: giovanni@giovannifracasso.it

Skype
Facebook
Google+
Instagram
LinkedIn

P. Iva: 03855010249
C.F.: FRCGNN72A19A459V