Continuando gli interventi per scoprire quali sono le tendenze del marketing per il 2012, oggi tocca a Dremgrow, che ha presentato in un unico articolo quelle raccolte da Pritt Kllas, Mart Pööm e Raul Kaevan. 

21 punti senza respiro che prepararsi alle strategie che vi inchioderanno agli acquisti nel prossimo futuro :-)

1. La scomparsa del social media marketing.
I social media diventeranno parte integrante di tutte le attività con l'obbiettivo di pubblicizzare l'azienda. I social media  diventano dunque un pilastro per il marketing e non saranno più un'attività separata. In maniera molto simile alla SEO o all'email marketing, i social media saranno soltanto uno degli strumenti che avremo a nostra disposizione.

2. L'integrazione dei social media con i siti aziendali. 
I brand inizano una integrazione a larga scala del contenuto social media nelle loro proprietà digitali. I grandi brand useranno la connessione con i social media e i contenuti creati direttamente dagli utenti per avvicinarsi alla clientela. Questo le aiuterà a trarre il massimo  benefico dai loro fan più sfegatati e i brand advocates connettendo le loro proprietà online con le discussioni.

3. Maggior supporto grazie a social media.
L'integrazione di social media condurrà le persone a segnalare un problema su un canale di loro scelta.
L'integrazione dei social media fa si che alcuni dei problemi vengano risolti fra peers. In ogni caso, le aziende dovrebbero trovare soluzioni per evitare che i loro canali di social media finiscano per diventare dei servizi d'assistenza tuttofare.

4. Una Gestione Relazioni Clienti "social" si fa strada  nelle organizzazioni più grandi.
I dati "social" verranno aggiunti si sistemi GRC per sondare le tendenze e le preferenze individuali dei clienti. L'obbiettivo è di attrarre clienti in una discussione e proporle dei valori che creino una più stretta relazione con il brand. Poco a poco,  i brand perdono controllo della loro interazione sociale online e dunque  la GRC li aiuterà a reagire e prevedere come si stanno svolgendo le discussioni.  Alcuni studi IBM dimostrano che nel giro dei prossimi 3/5 anni, l'81% dei brand si concentrerà su strumenti di analisi e su soluzioni di GRC.

5. I social media faranno vendere di più.
L'integrazione dei social media permetterà ai clienti di leggere le opinioni reali degli utente prima di prendere la loro decisione per l'acquisto.
Il social commerce non è un negozio online su Facebook. È una proprietà digitale dove le persone posso prendere decisioni che si basano su materiali pubblicitari dal brand e sostenuti  dal feedback dai clienti reali leggendo i loro voti,  le recensioni e i commenti.

6. Social commerce su dispositivi mobile.
Ci stiamo dirigendo verso un'era di eCommerce dove potrete finalmente fare i vostri acquisti dal profilo di Facebook. Con la proliferazione di piattaforme mobile il social commerce si diffonderà e diventerà popolare sui dispositivi mobile stessi. Il grafo aperto di Facebook vi permetterà anche di comprare con i Facebook credits seguendo i consgli dei vostri amici.

7. L'aumento del budget per social media.
La maggior parte delle aziende aumenterà il loro budget per i social media. Questo include spese  aziendali interne e servizi in outsourcing. Una parte dell'investimento sosterrà la loro presenza social tramite blog e recensioni di prodotti. Il resto andrà a siti esterni come Facebook.

8. La crescita del social media advertising.
I canali di social media vanno alla ricerca del profitto e quindi di assicurarsi il vostro budget pubblicitario. -Facebook, Linkedin, Twitter e altri stanno cercando metodi per  veicolare una maggior quantità di messaggi  pubblicitari ai loro utenti. Conseguentemente,  aumenterà il budget dedicato al social media advertising.
Il social media advertising raggiungerà  i 5 milioni di dollari nel 2012, 25 % per cento di cui sarà costituito da un social advertising localizzato.

9. Il ROI dei social media è un must
Più orientati al risultato. Meno della metà degli esperti misura i risultati dai social media. Il ROI da social media è un tema scottante ma meno della metà degli esperti sembra accorgersene. Prevediamo che i budget cresceranno e il concetto "social" diventerà più importante nel marketing mix del prodotto. Ciò vuol dire che i dirigenti richiederanno risultati concreti. Come risultati di vendita. Potrebbero essere semplici da ottenere, come con vendite dirette da Facebook o più complesso con un tasso di conversione delle persone da social network più alto della media.
Nel corso delle nostre discussioni con i responsabili marketing in tutto il mondo, è emerso un'impressionante accordo generale. La stragrande maggioranza dei Chief marketing officers crede che esistano tre aree chiave di miglioramento.
- devono capire quello che succede e offrire valore per dare più potere ai clienti
- devono creare relazioni di lunga durata con questi ultimi
- infine devono misurare il contributo del marketing all'azienda in termini rilevanti e quantificabili.

10. Contenuti con brand come protagonisti.
A fianco della pubblicità ci sarà un'ulteriore impulso per il flusso di utenti. I brand devono creare un contenuto che sia di qualità abbastanza buona da essere apprezzato e condiviso. Il contenuto è a lunga conservazione, può essere riutilizzato in diversi canali e ha un'alto valore percepito dai consumatori. In altre parole , il budget dedicato alla creazione di contenuti   in molti casi potrebbe superare quello per il social advertisng. . Non ci sarebbe da stupirsi se alcuni brand abbandonassero la pubblicità in favore della creazione di contenuti.

11. La scoperta e l'apprezzamento dei contenuti
L'esplosione dell'informazione ha creato un deficit di attenzione , per questo le persone vogliono avere giusto una rapida idea generale di che cosa sia importante per loro e vogliono trovare in un attimo quello di cui hanno bisogno. L'aggregazione e la cura dei contenuti giocheranno un ruolo importante , mentre i brand iniziano a filtrare informazioni per dare valore ai loro clienti. I brand integreranno la curation  nelle loro stesse tecnologie informatiche o  usando servizi di terzi. Nuove app di aggregazione come Flipboard e app magazine  troveranno un mercato dei circoli aziendali.

12. Siti internet "tablet e mobile friendly"
Non si parla proprio di social media, ma le aziende stanno iniziando a rendere i loro siti più adatti al mondo mobile. Proprio come 10 anni fa le imprese creavano siti web perché tutti facevano la stessa cosa, adesso si stanno adattando a questo nuovo trend così popolare. Le persone usano molto più i messaggi privati sui social network piuttosto che le classiche email o l' istant messagging.

13. I giochi su piattaforme social cresceranno e si diffonderanno in tutto il mondo.
I giochi sui social media hanno più partecipanti di quanti siano i telespettatori in prima serata.
Pubblicità all'interno del gioco e prodotti di gioco "di marca" diventeranno strumenti pubblicitari davvero importanti. Il gioco su piattaforme social diventerà sempre più mobile in parallelo alla stessa tendenza nei social media. La conseguenza è che i giochi che sono ospitati da social network, come Zynga e EA su Facebook, si potranno utilizzare anche su dispositivi mobile. Si potrà giocare ovunque-in autobus, partecipando ad una noiosa lezione, aspettando il cameriere al ristorante…I social game verranno integrati nella vita sociale per svolgere concretamente attività offline che hanno effetto sul mondo virtuale. Stabilire amicizie reali, partecipare a eventi, flash mob eccetera eccetera. La crescita potenziale dei giochi su piattaforme social sarà straordinaria.

14. Localizzazione!
I servizi basati sulla localizzazione saranno ovunque. Informazione locale, recensioni, buoni acquisto, programmi fedeltà e molto di più. Tutti collegati con il tuo grafico sociale. C'è un crescente bisogno di informazione in tempo reale. Sempre più persone controlleranno i consigli sui ristoranti del posto, sui bar, gli hotel etc.
I servizi di localizzazione costituiranno parte integrante di molte campagne di marketing.
I chip di Near Field communication nei dispositivi mobile si stanno  diffondendo e ciò spianerà la strada per la nuova era del commercio "tocca lo schermo e paga". Anche i  "programmi fedeltà" sceglieranno questi sistemi, integrandolo così con le possibilità della localizzazione.

15. I social media saranno utilizzati soprattuto da dispositivi mobile
Nei social media avviene tutto in tempo reale e quando succede qualcosa, le persone subito lo condividono!  A mano a mano che la penetrazione degli smartphone si espande e i tablet diventano sempre più diffusi,  la condivisone di contenuti si sposta sui dispositivi mobile. Gli smartphone portano ad un ulteriore approfondimento della personalizzazione- possiamo condividere quello che vogliamo, quando vogliamo.  Sarete sempre connessi ai social media, ovunque voi vi troviate!

16. I siti web dedicati a gruppi d'acquisto aggiungeranno i servizi di localizzazione. 
Parliamoci chiaro, è un modello da morte cerebrale: raccogliete una grande lista di persone offrendo loro accordi  molto vantaggiosi e poi vendete questa lista alle aziende,  per ottenere gli accordi molto vantaggiosi. Il gruppo d'acquisto non è destinato a sparire ma le aziende comprenderanno meglio che cosa esso sia e lo sfrutteranno di conseguenza, in modo differente.
In parole povere: le aziende utilizzeranno le liste di acquirenti per lasciare che i potenziali clienti provino i loro prodotti ad un prezzo estremamente scontato con l'obiettivo che l'esperienza d'acquisto venga ripetuta (ma a prezzo pieno :)).  Un ulteriore valore potrò  essere aggiunto  con una maggiore integrazione dei servizi di localizzazione,  per arrivare a fare offerte a clienti che si troveranno nei paraggi i determinate attività economiche.

17. Interazione televisiva in diretta con i social media
I programmi tv in diretta potranno interagire con gli utenti tramite voti, suggerimenti etc. Avremo la possibilità di cambiare ciò che sta succedendo fornendo un feedback in tempo reale sui social network. La TV finirà per essere ovunque grazie alle mobile apps.

18. Anche le news saranno social
I siti internet di news verranno gradualmente sostituti da applicazioni integrate con tecnologie social media, grazie a sistemi come il Social Graph di Facebook. Anche se questo non avverrà subito, già mentre scriviamo questo post la situazione sta cambiando in quella direzione. Le persone leggeranno le news da apposite applicazioni come Flipboard su Ipad o ll washington Post Social Reader. Riceveremo sempre più suggerimenti e leggeremo le stesse cose che i nostri amici stanno scrivendo.

19. Le applicazioni mobile diventeranno più sociali.
Tutte le nuove applicazioni mobile di successo saranno notevolmente integrate con i social network spingendoci a condividere contenuti e diventerà attraente come mai prima farlo. Riceveremo i suggerimenti e le proposte dei nostri amici, colleghi e altre persone a noi vicine.

20. La tua impronta social media crescerà
Capacità di condivisione impeccabili e gesti social renderanno la nostra vita sempre più visibile sui  social network. La musica, i programmi in tv, i check-in, gli acquisti etc.   verranno automaticamente postati sui siti di social media. Sempre connessi, sempre in preda a postare qualcosa!Se non posti qualcosa, lo faranno i tuoi amici. Potrebbero sorgere delle preoccupazioni sulla privacy , ma la maggior parte delle persone ignorerà le sue implicazioni e la loro vita sarà più aperta che mai

21. Facebook abbatterà il muro del miliardo di iscritti.
Da dove viene questo miliardo (e più) di utenti? I paesi con più di di 20 milioni di abitanti e la penetrazione di Facebook sotto al 20 % saranno il motore di questa crescita nel 2012. Aggiungeteci la crescita potenziale di altri paesi e otterrete l'impressionante numero di 1 miliardo, o persino 1, 1 miliardi. E senza contare la Cina.

[fonte: http://www.dreamgrow.com/21-social-media-marketing-trends-for-2012/]