Brian CSEL è web designer e fondatore di Restaurant Engine, un servizio di web design per ristoranti. Per Mashable ha fatto un riassunto delle tendenze del webdesign per il 2013.
Bando alle ciance, questo è quello dovete sapere sul web design in vista degli anni avvenire.

1-Il responsive design: non più un'esclusiva dei portatili

1

Il responsive web design esiste ormai da diversi anni, ma in realtà  ha preso piede soltanto nel 2012, anno in cui abbiamo assistito ad un'utilizzo sempre più massiccio di uno strumento che rende più fluido e versatile il layout delle pagine web.

Se visitate questo sito Mashable (per esempio) da un po' di tempo, potreste aver notato che anche Mashable ha di recente dato il via ad una ristrutturazione che sfrutta al massimo questo tipo di design così versatile. Anche molti altri popolari siti di news, compresi il TIME e USA Today, stanno utilizzando questa funzionalità, che aiuta a distribuire i contenuti in maniera ordinata per un'ampia varietà di dispositivi, dai computer fissi agli smartphone e a tutti i dispositivi "ibridi".

Non soltanto i portali di news hanno intrapreso un approccio di questo tipo. Anche nel mercato di Wordpress, sempre molto popolare, quasi tutti i temi appena usciti sono già stati pienamente ottimizzati per dispositivi mobile e vantano il marchio "responsive" sul loro tasto download.

È ovvio che nel 2013 questo tipo di design web continuerà a prosperare. Ma il cambiamento di design non riguarderà soltanto computer fissi, tablet e dispositivi mobile: sarà infatti necessario capire come i siti web potranno adattarsi a schermi che in futuro diventeranno sempre più grandi.

Indipendentemente dal fatto che Apple realizzi un dispositivo televisivo nel 2013, potete comunque scommettere che il web browsing su schermi sempre più ampi diventerà un'attività molto popolare, dai salotti alle sale riunioni delle aziende, ai menu digitali dei bar più cool eccetera. I siti web dovranno dimostrarsi pronti ad accettare la sfida del "grande schermo".

Per non parlare poi dello sviluppo previsto per dispositivi in dotazione alle automobili. Alcune voci parlano della possibilità che Siri o Windows 8 diventino vostri compagni di viaggio in auto. I siti web e le app potrebbero presto aver bisogno di essere ottimizzati anche per questi formati.

2- Fate spazio al retina display

2

Se non avete mai sentito parlare di retina display probabilmente negli ultimi due anni avete vissuto in una caverna. Apple ha coniato questo termine per denominare l'ultima generazione di display che aumentano di almeno 4 volte la densità di pixel dei display "non retina".

Per i web developers, i retina display causano problemi con alcuni particolarmente pieni di immagini, visto che possono far apparire alcune di esse piuttosto "sgranate".

Per risolvere questo problema, gli web designer e gli sviluppatori in tutto il mondo si sono messi all'opera e hanno proposto una serie di soluzioni, fra le quali troviamo retina.js e alcune soluzioni HTML/CSS, come spiegato per bene nell'articolo "Verso un retina web".

 

3-Il Bootstrap Framework di Twitter è la piattaforma definitiva

3

Nel corso degli anni sono state inventate una serie di piattaforme per la creazione di siti web, alcune più famose altre meno: fra le altre ricordiamo Twitter Bootstrap, che negli ultimi due anni ha registrato un successo incredibile.

Twitter Bootstrap è nato come un insieme striminzito di interfacce utente utile a velocizzare il processo di creazione di app web. Ma oggi ha smesso i panni della semplice interfaccia utente per la vostra prossima app Ruby on Rails, e si è trasformata in una struttura per la creazione di siti web a tutto tondo, completa di un responsive layout, plugin di Javascript interattivi, componenti personalizzabili eccetera.

Ad oggi tantissimi tipi diversi di siti web usano Twitter Bootstrap per creare responsive layout attraenti e interessanti esperienze per l' utente.

Nel 2013 Twitter Bootstrap continuerà a diffondersi e a venire sempre più applicata da diversi sviluppatori web. Sono già spuntate fuori diverse risorse per aiutare chi già sfrutta Twitter Bootstrap.

Fra queste:

- Componenti personalizzabili per Twitter Bootstrap
- Boottheme- Un generatore di temi per Twitter Bootstrap
- Componenti di Bootstrap per Fireworks
- Shoestrap, uno dei molti temi Wordpress per Twitter Bootstrap
- Una lista esaustiva di più di 235 risorse per Twitter Bootstrap

4- Il traffico

Non possiamo parlare di tendenze web senza trattare dell'elemento  che fa funzionare il web: il traffico.

I cambiamenti di Google stimolano la crescita del content marketing

4

Nel 2012 sono stati apportati notevoli cambiamenti all'algoritmo di ricerca di Google, anche detti aggiornamenti Penguin e Panda.
In poche parole, questi cambiamenti hanno cambiato le regole del gioco per gli esperti di SEO che per anni si sono affidati a strategie di hackeraggio piuttosto borderline per posizionare i siti web sulla prima pagina di Google.

Con borderline intendiamo fondamentalmente tattiche di costruzione link di bassa qualità e altre tecniche per aumentare rapidamente il posizionamento di un sito, che però ora verranno penalizzate dall'algoritmo. Qual è il messaggio che Google sta cercando di veicolare?

Che la qualità del contenuto conta, eccome.

"Il contenuto la fa da padrone" è stato il principio guida dei blogger per anni. Ma dal 2013 e per gli anni avvenire non sarà soltanto una linea guida; sarà essenziale per un sito web o per la sopravvivenza di un'azienda sul web.

Questo ha condotto a un rinnovato interesse da parte delle aziende per il content marketing di ogni tipo e forma. Le aziende non possono più fare affidamento su una rapida ottimizzazione delle loro pagine web. Al fine di assicurarsi un buon posizionamento e costruirsi credibilità con i clienti su Google, bisogna produrre contenuti preziosi, utili, che meritino di essere condivisi e che "trasudino impegno".

Qualunque azienda che voglia essere rilevante sul web deve investire in un content marketing che sia fatto anche di post sui blog, podcast, pubblicazione di e-book e email marketing.

5- Il settore

Sembrano esserci sempre più web designer che scelgono la strada della libera professione per lavorare e guadagnarsi da vivere.

L'economia freelance

Mentre il mondo tenta timidamente di rialzarsi dalla crisi economica degli ultimi anni, una cosa è ormai chiara a tutti: il mondo del lavoro è cambiato per sempre.

I freelance una volta costituivano soltanto la "periferia" della forza lavoro. L'emergere di utili tecnologie per la collaborazione a distanza (Skype, Google+, GoToMeeting etc) e il bisogno che le aziende hanno di fare di più con meno risorse ha cambiato la natura del freelance.
Sempre più persone preferiscono la carriera freelance al posto fisso in azienda.

In alcuni settori questo cambiamento è particolarmente evidente: il web design e lo sviluppo dei siti è uno di questi.

Nel il 2013 ci saranno sempre più designer e sviluppatori che si inizieranno a lavorare come free lance. Con quali conseguenze per il nostro lavoro?

Assisteremo ad un aumento della multi disciplinarietà del nostro settore. Anche se personalmente non consiglio di provare a fare tutto da soli, penso comunque che sia importante avere una comprensione solida di alcune aree chiave del design del sito.

Per esempio, i graphic designer devono avere una solida base di HTML e CSS. Devono anche avere una conoscenza generale della scrittura su web (personalmente preferisco scrivere articoli e progettare un layout simultaneamente). I developer devono conoscere bene i principi base del layout, dell'esperienza utente e del design se vogliono lavorare in modo efficace. Questo mix di discipline continuerà a giocare un ruolo importante nel 2013 e oltre.

Corsi di Web design e sviluppo

Questa è una delle aree che più mi incuriosiscono se penso agli anni avvenire.

Per troppo tempo, le università non sono riuscite a fornire solide fondamenta a chi volesse rendere il web design una professione. Tutti i corsi sembravano avere un ritardo di 5 anni (o persino di più) rispetto alla realtà del settore.

Oggi, abbiamo a disposizione nuovi strumenti per aiutare i novellini e i professionisti a migliorare notevolmente le loro abilità e prepararsi al lavoro da web designer.

5

Treehouse è uno di questi servizi di training online. Il suo obiettivo è quello di insegnare a chiunque a diventare un web designer professionista oppure uno sviluppatore di app. Offre video lezioni di alta qualità, complete di progetti, sfide e prove nelle quali potete procedere con il ritmo che più preferite.

The Starter League è un altro programma per istruire sul web design, ma si basa su un modello diverso. Gli studenti devono vivere un'esperienza in prima persona, della durata di dieci settimane, presso il quartier generale dell'azienda a Chicago, con l'obiettivo di imparare i principi della costruzione di siti web, dell'HTML/CSS, dell'esperienza utente e del visual design.

Che ne pensate? Quali direzioni pensate che prenderanno il web design e lo sviluppo dei siti web nel 2013? Fatecelo sapere con qualche commento.

 

scarica ebook cosa sono gli smart content