caricare foto instagram da computer

Se lavorate con i social media per conto di più clienti, uno degli aspetti più frustranti è legato a Instagram: visto che l'applicazione non è multiaccount (come Twitter), non ha un sistema di pagine da amministrare (come Facebook o google +) e  che è possibile caricare le foto solo dall'app del telefonino...ogni volta che si deve caricare un'immagine per un cliente differente c'è l'operazione di logout e login dal proprio telefono.
E questo va a sommarsi al tuo account personale, dove condividi quello che vuoi tu: prima di caricare le proprie foto bisogna accertarsi di non essere loggati con l'account di un cliente...
Oltre poi al fatto che le foto che ci vengono passate vanno salvate sul telefonino e da li caricate.

Insomma, gestire Instagram conto terzi non è proprio un'operazione "user friendly".

Come ovviare a questo problema?

Ci viene in aiuto un'applicazione per Windows e MacOs che si chiama Gramblr: permette di fare il login velocemente con altri account per caricare le foto preparate sul computer, da condividere su Instagram.

Quando si avvia appare questa schermata, che chiede, ogni volta, nome utente e password. In questo modo entrate con facilità nell'account del vostro utente senza preamboli, logout o altro.

instagram senza browser da pc

Nella schermata successiva vi ricorda in  quale formato caricare le foto e vi da la possibilità di fare l'upload scegliendola dal computer.

instagram senza browser da pc

Dopo averla caricata ti chiede di inserire la descrizione

usare instagram dal computer

E...alla fine, vai di condivisione via Twitter. Perchè quella su Facebook non funziona :)

instagram via browser caricare foto

PS
Per Facebook la condivisione non funziona, esattamente come Facebook blocca qualsiasi link che punta a Gramblr al suo interno (se provate a condividere il link di Gramblr su Facebook vi risponde "Link bloccato"). Immagino che il motivo sia che Facebook non condivide la politica di un programma che ti fa bypassare l'app Instagram, l'unica modalità di caricamento prevista dal suo "modello di business" per questa app pagata 1.000 milioni di dollari...