Vendere online gratis: partire con un e commerce senza soldi

Vendere online gratis, senza investire soldi: ecco come iniziare

Vuoi iniziare a vendere online ma il tuo budget non ti permette di iniziare con un e-commerce professionale di proprietà? Lascia per un attimo perdere il preventivo per un sito ecommerce e concentriamoci su cosa puoi fare se non hai soldi da spendere (a patto che, se le cose funzionano, puoi magari pensi a me come consulente e commerce ;-)).
Quante persone hanno una buona idea ma non hanno i fondi per fare le cose in grande all’inizio?
E’ possibile avviare un business anche con pochi soldi, se si mettono in gioco la giusta combinazione di compenso, know-how e capacità un rigoroso percorso di marketing.





Finanzia la tua voglia di Ecommerce  Paga il tuo sito per vendere online in 12 comode rate a  tasso zero!




1. Fa qualcosa

Esatto. Partite. Iniziate a vendere online con uno strumento che non preveda costi iniziali di infrastruttura o forniture terze. Ci sono molti posti sulla rete dove potete scegliere di vendere online

AbesMarket.com è ottimo se avete prodotti organici, biologici, naturali, legati alla casa, alla salute e al benessere.

Etsy è un trampolino di lancio per prodotti homemade, fatti in casa o artigianali (dai gioielli, alle bambole, dai vestiti lli suppellettili…)

Bonanza è un altri sito in decisa crescita, molto simile come filosofia ad Etsy.

Ebay è…è Ebay, il più grande marketplace del mondo, dove l’acquirente si sente tutelato e si può comprare e vendere di tutto.

In molti scelgono di vendere i loro prodotti su più piattaforme, per avere la massima esposizione possibile. L’importante è che vi assicuriate, se vendere in più di un sito, di tenere aggiornato l’inventario del vostro magazzino, per non trovarvi nello spiacevole conveniente di vendere oggetti che non trattate più o avete già venduto su un’altro sito.

2. Rivendi qualcosa

Se non hai un prodotto di tua proprietà, se non sei creativo o non puoi per il momento produrre qualcosa, perché avresti troppi costi da sostenere…inizia a far crescere la tua azienda rivendendo i prodotti di altri.

Drop shipping: parti con un ecommerce di quelli che puoi realizzare online, come quelli che puoi allestire anche gratuitamente su Shopify o Prestashop e trovi qualcuno che spedisca i prodotti al cliente finale quando vendi. Ci sono molti produttori o grandi magazzini disposti a farlo: tu ti occupi del marketing e della vendita online, loro vendono il prodotto, fatturandoti settimanalmente – o mensilmente – il venduto.

Negozi dell’usato o vendite private: puoi trovare un sacco di oggetti nelle vendite dei privati (garage sales) o nei negozi dell’usato. Spesso puoi trovarli ad un buon prezzo. Trova una tipologia di prodotti che conosci, di cui sei appassionato e sui quali potresti in futuro costruire un business: vai a cercarli nei vari mercati, vendite private o negozi dell’usato. Se sei abbastanza bravo ad individuare quelli giusti e a portarli a casa a buoni prezzi, puoi iniziare con il tuo e commerce a costi irrisori su Prestashop, Shopify o su Ebay. Così ha fatto anche Sofia Amoruso, fondatore di NAsty Gal. Ha comprato a comprare e rivendere pezzi moda d’epoca unici su Ebay. Facendo così è arrivata a fatturare, nel 2011, 24 milioni di dollari.

3. Vendi i tuoi servizi

Un modo per iniziare un business online senza alcun capitale iniziale è quello di vendere i propri servizi, invece di puntare ad un prodotto fisico. C’è una grande varietà di servizi che si possono offrire, a seconda di quello che conosci e quelli che sono i tuoi interessi.
Alcuni servizi possono richiedere di aver maturato competenze scolastiche e pratica di decenni (ad esempio se vuoi vendere la contabilità), altri invece necessitano solamente di conoscere la pratica ed esservi portati (come baby-sitter, falciatura del prato o assistente personale).

Visto che ti trovi a presentarti con un nome e un cognome a vendere i tuoi servizi, è necessario trovare un modo per esporre il tuo brand, al fine di essere trovato da altre persone che potrebbero aver bisogno di te. Alcuni siti che ti permettono di iniziare a proporre gratuitamente i tuoi servizi sono Fiverr, Craigslist, Elance, TaskRabbit e Skillshare.

Sarebbe a quel punto importante che il vostro brand si presentasse in maniera adeguata, magari con un vostro sito web. L’optimum sarebbe anche un blog incorporato per poter parlare dei servizi che offrite, sia per fare un’attività di marketing contenutistico (e rafforzare il brand dimostrando che siete degli esperti) che per farvi trovare da chi cerca quello di cui scrivete (SEO).

4. Usa il baratto per ottenere quello che ti serve :)

Purtroppo è molto difficile avviare un business senza spender proprio nulla. C’è bisogno di un computer, per esempio: potresti offrire ore lavoro come babysitter in cambio del vecchio macbook di quella famiglia. Oppure potresti realizzare il sito in cambio del computer per farlo.

5. Utilizza servizi a basso costo

E’ possibile utilizzare servizi a basso costo come Fiverr e Elance per promuovere i propri servizi, ma è anche possibile utilizzare queste piattaforme per trovare altre forniture per la propria azienda. Per esempio si possono incontrare molti designer che offrono un logo ad un prezzo variabile tra i 5 e i 25 euro. Prima di scegliere chi utilizzare potete anche leggere le recensioni di altri clienti che si sono fatti fare il logo da loro. Per i biglietti da visita, la carta intestata o altro materiale cartaceo ci sono servizi di stampa, quali Vistaprint e Zazzle che offrono pacchetti veramente economici. E prima di fare degli ordini potresti dare un’occhiata a RetailMeNot per vedere se ci sono codici sconto attivi per quei siti.

 

[Voti: 12    Media Voto: 3.4/5]
Vendere online gratis, senza investire soldi: ecco come iniziare ultima modifica: 2016-02-08T17:18:31+00:00 da Giovanni Fracasso


 

4 comments on “Vendere online gratis, senza investire soldi: ecco come iniziare”

  1. Alessandro Nicoli Rispondi

    Articolo che potrebbe servire a tutti quelli che hanno il progetto del Secolo ma… Non credono sia opportuno investirci una cifra non misera ma sicuramente contenuta. Giovanni Fracasso sempre impeccabile !

  2. Giulia Rispondi

    Io uso anche molto subito.it e kannunci.net per vendere oggetti che non uso più, sono abbastanza semplici e si vende con facilità..

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *